"Se piove 'l dì de santa Madalena": proverbi trentini di luglio

L'antico proverbio si è rivelato profetico quest'anno, ma non c'è da preoccuparsi perchè la pioggia di santa Maddalena e di sant'Anna "l'è na mana" e dura "do dì apena"

"Se piove 'l dì de santa Madalena na bòna entrada l'an la mena". Ecco come la saggezza popolare trentina riesce a trovare un lato positivo nelle piogge di luglio. Il giorno di santa Maddalena, 22 luglio, un tempo era molto importante per "misurare" l'abbondanza o la scarsità dell'annata agricola, in particolar modo quella delle colture di cereali. Siamo ad un terzo dell'estate e, sebbene "a santa Maddalena se taia la vena", cioè si tagli l'avena, c'è ancora tempo perchè "chi no à somenà soména". 

La messe cresce, ma anche la fame. A luglio la stagione degli ortaggi è ormai terminata, quella del raccolto è ancora lontana, e perciò "Luio luià l'è en més famà". Bisogna accontentarsi dell'unico prodotto della terra che è già pronto: "De santa Madalena la nosèla l'èi piena". E le altre festività importanti del mese non fanno altro che rimarcare il fatto che ci sia da aspettare: "Fin a santa Cristina (24 luglio) el gràn 'l cresce 'n la bina" e "De santa Ana madura l'ùa 'n la provana". 

Se al giorno d'oggi la pioggia d'estate non è certo la benvenuta un tempo "l'acqua de santa Ana" era "na mana", una vera e propria manna dal cielo. Una pausa nella calura estiva che consente alla campagna di dissetarsi. Niente paura: non durerà. Già, perchè "el sol de inverno e le nùgole d'istà no i dis la verità". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutti i proverbi contenuti nel testo sono presi da "Proverbi de Trènt" di Walter Pedrotti, edizioni La Libreria di Demetra

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • Coronavirus: due fratelli morti a distanza di tre giorni

  • Radersi la barba diminuisce la possibilità di contagio: tutte le bufale sul coronavirus

  • Coronavirus, nuovi casi dimezzati: oggi 45. Morto anche un 28enne che era stato dimesso

Torna su
TrentoToday è in caricamento