Bambini e nuove tecnologie: a Lavis i genitori scrivono uno spettacolo teatrale

Tradizionale recita scolastica a Lavis: sul palco però non ci sono i figli ma i genitori. Ecco di cosa parla "Guarda che te lo spengo"

"Guarda che te lo spengo". Quante volte giovani e giovanissimi si sentono rivolgere questa frase dai genitori, stufi di vederli con lo sguardo sempre inollato allo schermo di un telefonino? Ora questa frase è diventata il titolo di uno spettacolo, ideato, scritto e perfino recitato dai genitori.

Accade a lavis dove ogni anno la scuola materna organizza la tradizionale recita scolastica: sul palco però non ci sono i bambini bensì i genitori. Il risultato è un racconto dalle parole semplici, che coinvolge e fa riflettere quanto la tecnologia abbia cambiato in bene o in male le abitudini nella famiglia moderne.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il testo scritto dai genitori stessi, tratta un tema di attualità che fa discutere, ossia il rapporto adulti bambini con le nuove tecnologie. L'appuntamento è per il 16 marzo 2019 alle ore 15.00 e alle ore 17.00, presso l’auditorium della biblioteca di Lavis (TN) con due repliche aperte a tutti con offerta libera.  Il ricavato sarà devoluto alla scuola materna di Lavis al fine di sostenere il rifacimento dell'area giochi dei giardini esterni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Riapertura asili e materne con massimo di dieci bambini per sezione. Cgil: "Rimangono perplessità"

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Mamma muore a 40 anni dopo un malore: cordoglio a Mezzocorona

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

Torna su
TrentoToday è in caricamento