Vaccini: in Trentino 2000 bambini "non conformi", prima dell'estate erano 4500

Delibera di Giunta: martedì ultimo avviso ai genitori, il 21 settembre scade il termine, pena l'esclusione dall'asilo. I "non conformi" sono la metà da quando è stata data comunicazione dell'obbligo

Sono 2093 i bambini minori di sei anni in Trentino che non sono ancora stati vaccinati in vista dell'anno scolastico 2017/2018 come imposto dal decreto Lorenzin. Si tratta in realttà di un numero moltominore rispetto a qalche mese fa, quando risultavano "fuori norma" 4500 bambiini. Precisamente risultano 1032 bimbi tra 0 e 3 anni e 1061 tra 3 e 6 anni. Per le elementari e medie i tempi di applicazione sono diversi e più lunghi.

La Giunta ha approvato oggi una delibera per dare attuazione alla legge nazionale, anticipando così la seduta del Consiglio provinciale della prossima setimana, la prima dopo la pausa estiva, che prevede come primo punto all'ordine del giorno una mozione sul tema. La proposta, firmata da tutte le minoranze, chiede alla provincia di Trento di adottare lo stesso approccio di quella di Bolzano dove si è deciso, pur adottando l'obbligo, di rinviare di un anno le sanzioni previste per i genitori. 

La delibera ha effetto immediato: "A partire dal 12 settembre - si legge in un comunicato - i genitori che non risultano conformi rispetto agli adempimenti previsti dalla legge ai fini del rispetto dell’obbligo vaccinale, riceveranno, come disposto dalla delibera approvata oggi, un preavviso relativo alla rilevazione dello stato di non conformità con l’invito a regolarizzare tempestivamente la propria posizione. E’ importante ricordare, infatti, che la mancata osservanza della normativa ha conseguenze sull’ammissione alle scuole dell’infanzia". 

"A partire dal 21 settembre - prosegue il comunicato - se non ci saranno i necessari adeguamenti, verrà inviato ai genitori formale avviso di avvio del procedimento di esclusione dal servizio e alla scadenza dei 30 giorni previsti per la conclusione del procedimento, decorrenti dall’invio della relativa comunicazione, si procederà all’esclusione, fermo restando che i minori non in regola con gli adempimenti vaccinali rimangono iscritti ai servizi educativi e scolastici e sono nuovamente ammessi presentando la documentazione attestante lo stato di conformità vaccinale".

Potrebbe interessarti

  • Valsugana: deviazione fino ad autunno 2019 al viadotto dei Crozi

  • Controlli dei carabinieri: 76 motociclisti multati in una giornata

  • Orso M49, Fugatti firma una nuova ordinanza: "Sì all'abbattimento in caso di grave pericolo"

  • Pasubio: finalmente riaperta la Strada delle 52 gallerie

I più letti della settimana

  • Scomparso nel lago, ritorna all'albergo dopo tre giorni: ecco la storia di Maik

  • Valsugana: deviazione fino ad autunno 2019 al viadotto dei Crozi

  • Tragedia sulla Affi-Peschiera: auto travolge tre ragazzi, due perdono la vita

  • Orso M49: la Provincia pubblica, cinque giorni dopo, il video della cattura

  • In montagna senza smartphone: il rifugio è gratis

  • Si tuffa nel lago e sviene: è la "sincope da immersione", recuperato dai Vigili del Fuoco a nuoto

Torna su
TrentoToday è in caricamento