"Bambini non vaccinati tenuti in stanze separate": c'è l'esposto in Procura

Esposto del Comitato Uniti per Oviedo sulle modalità di esclusione dalle scuole materne nei primi giorni dell'anno scolastico

Prosegue la guerra dei no vax contro l'obbligo vaccinale. Il Comitato Uniti per Oviedo, nella persona della Presidente Claudia Cattani, per il tramite dei legali Graziadei e Pezzi, ha presentato un esposto presso la Procura della Repubblica del tribunale per i Minorenni di Trento.

Per il Comitato non è provato che i minori non vaccinati per alcune o tutte le malattie siano pericolosi per gli altri o per la collettività. Non sarebbe quindi applicabile nessuna misura cautelare né alcuna sanzione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Si tratta quindi di un atto gravissimo di emarginazione - si legge nel comunicato con il quale il Comitato annuncia l'esposto - nll'esposto sono riportate le modalità con cui sono avvenute le esclusioni dalle scuole materne trentine, in particolare alcuni casi in cui i bambini sono stati tenuti in stanze separate"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

  • Incidente in A22, tamponamento tra due camion: soccorsi sul posto e traffico in tilt

  • Aquila uccisa nel suo nido, muoiono anche i piccoli: chiesta un'indagine

Torna su
TrentoToday è in caricamento