Libertà di scelta: la legge popolare anti-vaccini arriva anche a Trento

Raccolta firme per la legge di iniziativa popolare presentata da un comitato che riunisce 65 realtà anti-vaccini italiane

Dopo più di un anno di proteste, virtuali e reali, contro l'obbligo vaccinale introdotto dal decreto Lorenzin ora la proposta di legge  per sospendere gli effetti della legge arriva nei comuni italiani. Anche a Trento, e nei comuni trentini, sarà possibile firmare per la legge di iniziativa popolare "Sospensione dell'obbligo vaccinale in età evolutiva".

L'obiettivo della proposta  è chiaro fin dal titolo. La legge popolare è stata elaborata e sottopostta a raccolta firme da parte del Comitato "Libertà di Scelta", che riunisce ben 65 realtà (associazioni ed enti informali) italiane che si battono per la libertà di scelta dei genitori. 

La raccolta e l’autenticazione delle firme per la presentazione di referendum e leggi d’iniziativa popolare nonché
per l’esercizio degli altri istituti di partecipazione si svolgono, oltre che nei punti di raccolta organizzati dai Comitati promotori, presso: la Segreteria Generale del Comune di Trento, all'interno di Palazzo Thun, in via Belenzani n. 19; tutte le Circoscrizioni comunali, presso le rispettive sedi; negli orari di apertura al pubblico. La raccolta firme scade il 1° agosto. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Previsioni del tempo, neve in arrivo anche a bassa quota

  • Il 'gambero killer' americano trovato in Trentino

Torna su
TrentoToday è in caricamento