Soggiorni estivi anche per i bambini non vaccinati

Modificato il regolamento che prevedeva l'esclusione in base al decreto Lorenzin

Fino al completamento del percorso per la verifica delle posizioni vaccinali, in capo all'Azienda provinciale per i servizi sanitari, è assicurata, anche durante l'estate, la frequenza dei servizi educativi e scolastici e dei servizi con finalità integrativa nell'ambito della conciliazione familiare ai bambini di età 0-6 anni; e questo al fine di garantire uniformità di trattamento e continuità con gli adempimenti finora svolti.

E' quanto ha stabilito oggi la Giunta provinciale, su proposta del presidente Ugo Rossi, che ha incaricato l'Azienda sanitaria di completare le procedure in corso entro il 31 agosto 2018. La modifica arriva dopo l'interrogazione del consigliere provinciale Rodolfo Borga il quale chiedeva conto dell'esclusione dei bambini non vaccinati dai soggiorni estivi pubblici, non prevista dal decreto Lorenzin.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion divorato dalle fiamme in A22: autostrada chiusa

  • Una turbolenza chiude la vela del parapendio e lo fa precipitare da 2mila metri: morto

  • Vivaio di meli senza pagare le tasse: imprenditore arrestato,giro d'affari di 10 mln

  • "Aiuto, c'è una donna con lenzuolo bianco sulla statale": chiamano il 112 per la Samara challange

  • Incendio in casa: morta una mamma, grave il suo bambino

  • Tornano all'auto parcheggiata in via Grazioli e ci trovano dentro il ladro

Torna su
TrentoToday è in caricamento