Veneto verso l'autonomia? Zaia: "Saremo come Trento e Bolzano, Roma è il nemico comune"

Il governatore ha firmato il decreto per indire un referendum il 22 ottobre anche se "le Prefetture finora sono state zitte", poi evoca l'autonomia trentina: "è scritta nella Costituzione"

Veneto verso l'autonomia. Il presidente della Regione Zaia lo aveva promesso: il 2017 sarà l'anno del referendum, ora c'è  la data, la chiamata alle urne sarà il 22 ottobre. Che autonomia sarà? "E' scritta in Costituzione - ha dichiarato ieri a Venezia il  governatore - diventeremo come Trento e Bolzano. La storia ci dedica un foglio bianco, ci devono scrivere sopra tutti i veneti. I veneti devono dimmostrare di essere  un popolo". 

Il presidente ha dichiarato di essere in possesso di numerosi studi che evidenzierebbero come dall'autonomia il Pil del Veneto aumenterebbe di 2,4 punti percentuali: "Si tratta di 4 miliardi di euro - ha spiegato - perché i soldi rimarrebbero qui".

Il referendum non dovrà essere una guerra tra poveri, nè tra partiti, ha detto: E' Roma il nemico comune. Abbiamo chiesto l'aiuto delle prefetture per organizzare la consultazione, ma non ci è ancora arrivata risposta. Il ministero è zitto da mesi". La notizia completa su Veneziatoday.it  clicca qui...

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una turbolenza chiude la vela del parapendio e lo fa precipitare da 2mila metri: morto

  • Vivaio di meli senza pagare le tasse: imprenditore arrestato,giro d'affari di 10 mln

  • Camion divorato dalle fiamme in A22: autostrada chiusa

  • Lotta ai tumori: premiato il lavoro di una giovane chimica trentina

  • Camion perde il carico sulla "Maza": traffico in tilt tra la Busa ed il Garda

  • Fuga di Gpl sulla Valsugana: bloccata anche la ferrovia Trento-Bassano

Torna su
TrentoToday è in caricamento