Fraccaro: "Delrio approvi la risoluzione sul Tav del Brennero"

Con il nuovo ministro potrebbe cambiare anche la politica del Governo nei confronti dell'alta velocità del Brennero, ne è convinto il deputato trentino che chiede a Graziano Delrio di spingere la maggioranza ad approvare la risoluzione del M5S

Il nuovo ministro alle Infrastrutture prenda posizione sul Tav del Brenero ed approvi la risoluzione del Movimento Cinque Stelle: a chiederlo è il deputato pentastellato Riccardo Fracaro, da sempre contrario all'opera, che "inchioda" Graziano Delrio, nominato ministro dopo le dimissioni di Maurizio Lupi, alle sue stesse parole: "Delrio ha detto che le opere pubbliche, a prescindere che siano grandi o piccole, devono essere innanzitutto utili alla comunità: se crede sul serio in ciò che ha affermato, chieda alla sua maggioranza di approvare la risoluzione dimostrando di volere davvero solo le opere utili alla comunità".

Le ragioni, come spesso accade per le grandi opere in Italia, non sono solo di ordine ambientale: "Su questa opera pesano i gravi sospetti gettati dall’inchiesta ‘Sistema’ dei magistrati di Firenze (la stessa che ha portato alle dimissioni di Lupi ndr), visto che la società di Perotti, ora in carcere, si è aggiudicata ben tre appalti di direzione dei lavori".

Potrebbe interessarti

  • Fanno il bagno nel Garda: escono con punti rossi e prurito

  • Parabrezza in frantumi: colpa di una pigna

  • Controlli dei carabinieri: 76 motociclisti multati in una giornata

  • Allevatori esasperati da orsi e lupi scendono in piazza: Fugatti c'è, molti fan tra i manifestanti

I più letti della settimana

  • Drammatico incidente a Levico: quattro feriti soccorsi dall'elicottero

  • Escherichia coli nell'acquedotto: in 90 con sintomi gastrointestinali. Il sindaco: "Bollite l'acqua"

  • Si tuffa nel lago davanti a moglie e figlie e scompare

  • Disperso nel lago di Garda, torna all'albergo dopo tre giorni

  • L'orso M49 è scappato dal Casteller dopo la cattura

  • L'orso M49 è sulla Marzola, la montagna sopra Trento

Torna su
TrentoToday è in caricamento