Prima riunione con Sgarbi a Rovereto: "Tante idee, dobbiamo concretizzarle"

Tante idee, una su tutte l'acquisto di palazzo Bossi-Fedrigotti, che il critico d'arte ha voluto visitare, in vendita per 1,5 milioni di euro

Una foto dell'incontro, pubblicata dall'assessore Bisesti

Il primo Consiglio di amministrazione del Mart con Vittorio Sgarbi va già "in trasferta". Il critico d'arte, recentemente nominato presidente del museo, ha infatti visitato il vicino palazzo Bossi-Fedrigotti, annunciando ai giornalisti la possibilità di creare lì un "mart-due", da dedicare all'arte, alla musica ed alla cultura in genere.

E' solamente un'idea, ovvio, visto anche il prezzo del palazzo, privato ma in vendita: oltre un milione e mezzo di euro. Sgarbi, accompagnato dall'assessore alla Cultura Mirko Bisesti e dal direttore del Mart Gianfranco Maraniello, ha anche detto di voler convocare al più presto artisti, studiosi ed esperti per "discutere su cosa sia l'arte contemporanea, su cosa sia l'arte". Una riunione per sondare il terreno, prima di dare il via a quello che sicuramente sarà un nuovo corso per il museo d'arte roveretano. 

Tante idee, ora dobbiamo concretizzarle. Così ha detto il neopresidente ai cronisti. Nel frattempo un'idea, precedente alla sua nomina, sembra essersi concretizzata: una mostra in Val di Sole con le opere della Fondazione Cavallini-Sgarbi per la quale la Provincia avrebbe sborsato circa 100.000 euro

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabinieri di Trento, sequestrate 50mila confezioni di cosmetici all'arnica per mezzo milione di euro

  • Paura per un grave incidente a Mattarello: pedone travolto mentre attraversa sulle strisce

  • Autovelox sulle strade trentine, ecco dove saranno a gennaio

  • Incidenti, si schianta con l'auto contro un muretto: morta mamma di quattro figli

  • San Giovanni di Fassa, guida ubriaco l'auto di un altro: patente sospesa per due anni

  • A 176 all'ora in galleria: beccato con il telelaser

Torna su
TrentoToday è in caricamento