Bezzi vince il ricorso al Tar e prende il posto di Savoi: "I giudici hanno segato politicamente la Lega"

Savoi dopo la sentenza del Tar che assegna il suo seggio al candidato dell'UDC

Giacomo Bezzi prende il posto di Alessandro Savoi in Consiglio provinciale. Il Tar ha emesso la sentenza di revisione dell'assegnazione del seggio: sarebbero solamente due i voti decisivi, tolti al consigliere leghista ed assegnati a Giacomo Bezzi, candidato per l'UDC (dopo una legislatura in Consiglio come rappresentante di Forza Italia).

Un consigliere in meno per la Lega, primo partito del centrodestra trentino. La decisione del Tar, al quale Bezzi aveva fatto ricorso all'indomani del voto, segna anche il ritorno dello "scudo crociato" in Consiglio provinciale, dopo l'esclusione per un vizio di forma nella presentazione delle liste alle provinciali 2008.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non va per il sottile Alessandro Savoi: "I tre giudici (del Tar Ndr) avevano già deciso il 24 gennaio di segare "politicamente" la Lega. Ho perso la battaglia ma vincerò la guerra, al Consiglio di Stato". Su una sua possibile candidatura alle supplettive di maggio assicura: "vi garantisco che non mi interessa per nulla, sono onorato e grato alla Lega, ma le mie battaglie le faccio a Trento". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • Mattia, 29 anni, ricoverato a Rovereto: "Manca il fiato, è come andare sott'acqua"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

Torna su
TrentoToday è in caricamento