Sardine a Trento, ci sarà una manifestazione: "Siamo contro l'odio, non contro la Lega"

Parla uno dei ragazzi che hanno dato il via al format anche a Trento: "Si tratta di difendere dei valori che ora tornano ad essere calpestati"

"Non sappiamo ancora quando ma una manifestazione ci sarà anche a Trento, probabilmente nella settimana tra il 2 e l'8 dicembre". Le sardine di Trento sono sempre di più e si stanno organizzando. A 48 ore dal lancio su facebook del gruppo, sulla falsariga di quello di Bologna, sono 3.500 le persone che hanno aderito. A lanciare l'iniziativa cinque ragazzi, studenti universitari, tutti poco più che ventenni e puntano, come successo nele altre città, a riempire piazza Duomo.

"Noi abbiamo solo dato la scintilla, era questione di tempo, se non l'avessimo fatto noi l'avrebbe fatto qualcun'altro poco dopo" spiega Lorenzo, uno degli amministratori del gruppo che, dice, "non è neanche un movimento, è un flash mob, è un format". Gergo digitale e vita reale si intrecciano nei discorsi delle sardine. Da facebook alla piazza il passo sarà, molto probabilmente, breve.

Manifestazione delle sardine a Trento, ecco quando

"Abbiamo sentito i ragazzi che hanno lanciato la manifestazione a Bologna - prosegue Lorenzo - questa è una piattaforma con dei valori di fondo, che non definirei neanche di sinistra. Siamo contro l'odio, è chiaro che poi qui questa protesta si declina con un'opposizione a Salvini, ma potrebbe benissimo essere contro Le Pen in Francia. Vogliamo dimostrare che la cosa funziona anche a livello locale: in Emilia è un contrasto ad una campagna elettorale, qui spero che possa diventare qualcosa di costruttivo, che proponga un'alternativa".

Sardine in piazza Duomo: la diretta

La Lega però, anche a livello locale, non è stata a guardare ed ha subito accusato il movimento di essere "di sinistra". Sembra quasi un'ovvietà, ma la questione è più complessa: "qui in Trentino non dev'essere una cosa contro la Lega - prosegue Lorenzo - poi chiaro che diventa contro la Lega dal momento che è la Lega a portare avanti ciò che vogliamo contrastare. C'è chi è più di sinistra, chi meno. Diciamo che è chiaro che nessuno vota Lega, ma la questione è difendere certi valori che abbiamo conquistato nel tempo, e che ora tornano ad essere calpestati". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Croce Bianca di Trento piange Silvio Maestrelli: la triste scomparsa del ragazzo

  • Campitello di Fassa, ha un infarto al mercatino di Natale: in prognosi riservata

  • Treni, dopo il diretto per Milano arriva anche il Bolzano-Vienna

  • La leggenda di Santa Lucia, "collega" di Babbo Natale

  • Krampus "violenti" a Vipiteno? E' una tradizione, ma la fake news fa il giro del web

  • Incidente mortale sulla A22: furgone contro un camion

Torna su
TrentoToday è in caricamento