Il caso di Ala diventa nazionale? Salvini: "Masturbazione in pubblico sia reato"

Esultano il segretario provinciale della Lega Bisesti e l'onorevole Cattoi, ma il riferimento di Salvini su Repubblica.it è al caso veneziano

Ci sarebbe il lavoro di Vanessa Cattoi, parlamentare leghista trentina, dietro la presa di posizione del ministro dell'Interno Matteo Salvini sulla masturbazione in pubblico.

Il segretario trentino della Lega Mirko Bisesti ha condiviso su facebook un articolo che annuncia l'imminente letterra di Salvini al ministro della Giustizia Bonafede per inasprire le pene contro episodi di questo tipo dopo la "sanatoria" del 2015 che ha di fatto depenalizzato il reato, o meglio ha portato a non considerare più la masturbazione in pubblico come violenza sessuale, ma semplicemente come atto osceno. Il riferimento, però, non è al caso di Ala, che ultimamente ha interessato le cronache trentine, con un botta e risposta tra Bisesti ed il sindaco di Ala, tutto elettorale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Salvini prende le mosse da un caso avvenuto a Venezia, dove un 28ennne, anche  in questo caso di originni straniere, è stato condannato solamente al pagamento di una multa dopo aver compiuto atti osceni in pubblico in presenza di una ragazzina. Come detto il commento di Bisesti su facebook parrebbe ricondurre la decisione del ministro anche al caso trentino. Un tempismo che, in periodo di campagna elettorale, non stupisce. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

  • Incidente in A22, tamponamento tra due camion: soccorsi sul posto e traffico in tilt

  • Aquila uccisa nel suo nido, muoiono anche i piccoli: chiesta un'indagine

Torna su
TrentoToday è in caricamento