Via le Comunità di Valle? L'annuncio resta sulla carta: "Ci sono le elezioni del 3 maggio"

La riforma dell'attuale sistema, annunciata in campagna elettorale dalla Lega, è destinata a rimanere sulla carta: non c'è tempo per approvare ed attuare un eventuale disegno di legge

Lo "smantellamento" delle Comunità di Valle annunciato dalla Lega in campagna elettorale è destinato a rimanere tale. UN'intenzione che difficilmente troverà attuazione, dal momento che la cancellazione di tali istituti comporterebbe modifiche a cascata su una serie di normative provinciali, compresa la legge elettorale.

Questo si deduce dalla risposta dell'assessore Mattia Gottardi alla consigliera del Patt Paola Demagri. L'assessore ha iniziato in maniera entusiasta la risposta annunciando che "la Giunta intende procedere alla riforma istituzionale delle comunità con un disegno di legge che inizierà il suo iter nei prossimi mesi", salvo poi contraddirsi specificando che "Se la riforma non dovesse essere attuata in tempo per le elezioni amministrative del 3 maggio prossimo, si prevederanno forme di continuità con la governance attuale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Visto che mancano poco più di tre mesi alle elezioni comunali appar chiaro che difficilmente un eventuale Disegno di legge "che sarà presentato nei prossimi mesi" potrebbe essere discusso, votato ed addirittura attuato. "L'intenzione della Giunta è di far proseguire intanto le Comunità così come sono - ha osservato la consigliera Demagri - Resta il dubbio circa i soggetti ai quali verrà affidata la responsabilità di questo prosieguo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Mamma muore a 40 anni dopo un malore: cordoglio a Mezzocorona

  • Riapertura asili e materne con massimo di dieci bambini per sezione. Cgil: "Rimangono perplessità"

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Incidente mortale a Bedollo: morto a 21 anni Tommaso Mattivi

  • Cane investito da una moto, il padrone vede la scena e sviene

Torna su
TrentoToday è in caricamento