Richiedenti asilo tutti a Trento, il sindaco: "Occasione persa per l'integrazione con il territorio"

E' iniziato il progressivo trasferimento dei richiedenti asilo accolti sul territorio verso il capoluogo

"Concentrare tutti i migranti alla Fersina? Fugatti fa un grave errore". Così il sindaco di Trento Alessandro Andreatta commenta la nuova linea della provincia riguardo all'accoglienza, che prevede un progressivo concentramento dei richiedenti asilo nel capoluogo. Al campo della protezione Civile di marco di Rovereto è già iniziata la fase di depotenziamento, che porterà a chiudere la struttura di accoglienza.

Quanto all'accoglienza sul territorio l'esempio è quello di lavarone, dove le donne nigeriane accolte nella struttura delle suore sono state trasferite, in parte proprio a Trento. "Si perde il vero valore di quello che era stato fatto: chiamare a corresponsabilità, su questo tema, l'intera comunità trentina - commenta il sindaco - Ospitare i migranti anche in periferia non era solo un modo per sgravare le città di Trento e Rovereto ma era la strada per offrire a queste persone una possibilità concreta di lavoro e di integrazione»
 

Potrebbe interessarti

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • A 140 all'ora in montagna, posta il video: riconosciuto da un riflesso sul parabrezza

  • Falena gigante sul balcone di casa: ecco la foto di una nostra lettrice

  • Notte Bianca: rimozione forzata in tutto il centro, 28 locali allargano lo spazio esterno

I più letti della settimana

  • Strani rumori in giardino: esce a controllare e si ritrova davanti l'orso

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • A 140 all'ora in montagna, posta il video: riconosciuto da un riflesso sul parabrezza

  • A22: camion contro auto della Polizia, agente estratto dalle lamiere

  • Cade nel torrente, lo ritrovano alla diga

  • Incidente frontale, auto invade la corsia opposta e si schianta contro un camion: trentino ferito

Torna su
TrentoToday è in caricamento