Referendum in Val di Fassa, si vota per il nuovo comune ladino di Sèn Jan

Nuovo referendum per una fusione sovracomunale in Val di Fassa dove 3600 elettori sono chiamati alle urne domenica 20 novembre per esprimersi sulla nascita del comune di Sèn Jan

Domenica 20 novembre 2016 in quattro comuni della val di Fassa si tiene il referendum consultivo per l'istituzione del Comune di Sèn Jan di Fassa, in lingua ladina Comun de Sèn Jan.

Sono chiamati al voto per decidere l'unificazione dei loro Municipi i 3.690 elettori dei Comuni di Pozza di Fassa-Poza, Vigo di Fassa-Vich e dei Comuni di Mazzin-Mazin e Soraga-Soraga. La data è stata decisa oggi dalla Giunta regionale, che ha indetto la consultazione referendaria.

Il referendum avrà luogo nella giornata di domenica 20 novembre dalle ore 8 alle ore 21. Affinché il referendum sia valido, occorre che in ogni comune partecipi almeno il 40% degli aventi diritto al voto e la fusione sarà possibile se in ogni comune i voti favorevoli saranno la maggioranza di quelli validamente espressi.

Gli elettori residenti all’estero, pur avendo diritto al voto, non saranno computati per la determinazione del numero dei votanti necessario per la validità del referendum. Lo spoglio delle schede avverrà alla chiusura dei seggi.  I risultati saranno pubblicati sul sito della Regione, oltre che sul nostro sito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due pastori del Caucaso "terrorizzano" Oltrecastello: passante morso al braccio

  • Paura vicino ai mercatini di Natale, ragazzo accoltellato alla pancia: è grave

  • Bancomat fatto esplodere nella notte: spariti 40mila euro e gravi danni al palazzo

  • Incidente a Segonzano: ferito 12enne. I vigili del fuoco: "Decima volta in quel punto"

  • Ritrova la sorella dopo 50 anni: la storia di Luca

  • Diciottenne blocca il bus e prende il vetro a testate, poi aggredisce autista ed agenti

Torna su
TrentoToday è in caricamento