Regole precise per le nomine: la proposta di Bombarda

Un solo articolo per garantire competenza e trasparenza: l'obiettivo è sottoporre a regole ben precise gli amministratori, non solo nelle società e negli enti controllati dalla Provincia, ma anche nelle Comunità di valle

"I criteri e le procedure per le nomine di competenza della comunità, recependo i principi contenuti nella legge provinciale 9 giugno 2010, n. 10, concernente "Disciplina delle nomine e delle designazioni di competenza della Provincia autonoma di Trento e modificazione della legge provinciale 12 febbraio 1996, n. 3 (Disposizioni sulla proroga degli organi amministrativi)".

Un solo articolo per controllare le nomine e garantire competenza e trasparenza nella scelta di chi occupa posizione di vertice nell'ambito delle società di servizio istituite dalle Comunità di valle, applicando a questi enti territoriali i principi della legge 10 del 2010 che disciplina le nomine e le designazione di competenza della Provincia.
 
Questa la proposta di legge presentata da Roberto Bombarda (Verdi), che ha l'obiettivo di integrare l'articolo 14 della riforma istituzionale (legge 3 del 2006), in modo da sottoporre a regole ben precise le nomine dei pubblici amministratori non solo nelle società e negli enti controllati dalla Provincia, ma anche in quelli collegati alle comunità di valle.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Comune mette all'asta le biciclette abbandonate

  • Città più pericolose d'Italia: Trento è al 64° posto

  • Auto contromano: il camion si mette in mezzo ed evita la tragedia

  • Trento, bicicletta centrata da un'auto: donna molto grave

  • Lago di Garda, ecco il progetto della prima pista ciclabile subacquea del mondo

  • Trento, contrabbandano benzina: arrestati in dieci

Torna su
TrentoToday è in caricamento