Palazzo delle Albere conteso, il Comune rischia di rimanere escluso

Riprogettare l'intera area, a partire dalla ristrutturazione del Briamasco. E' la proposta dei due capigruppo in Consiglio comunale

L'assessore alla Cultura Bisesti con Vittorio Sgarbi in visita al palazzo

Tutti vogliono "mettere le mani" sul palazzo delle Albere, ma l'intera area è strategica per la città ed il Comune non può rimanere fuori dalla questione. I consiglieri comunali Pattini (Patt) e Bozzarelli (PD) uniscono le forze, all'interno di una maggioranza sempre più divisa, e presentano un documento nel quale si rivendica il ruolo centrale del Comune per il futuro del palazzo, ad oggi conteso tra Mart e Muse, e non solo. 

"Non si tratta solo scelte di disegno urbanistico o patrimoniali, ma di intrecciare cultura, sviluppo, turismo, storia di una città e della sua comunità, ieri oggi e domani" si legge nella nota. Il discorso riguarda un'intera area, che comprende anche Ex CTE e Stadio Briamasco.

A proposito dello stadio i due consiglieri chiedono di inserire nuovamente a bilancio la proposta di ristrutturazione. "Vogliamo riproporre di inserire il costo previsto per la ristrutturazione della Barchessa di proprietà comunale tra le opere previste. Il comune c’è, e pensiamo che l’area vada progettata nel suo complesso" conclude la nota.

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Rientro dal Ferragosto: A22 da "bollino nero"

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Jovanotti arriva a Plan De Corones: "Il concerto deve finire alle 20.30, venite presto"

  • Fermati con 33 chili di funghi nell'auto: multa da 1.000 euro per quattro turisti

  • Cosa fare a Trento nel week-end: musica dal vivo, feste e castelli aperti

  • Orso: dopo le api questa volta la vittima è una mucca, uccisa a passo Oclini

Torna su
TrentoToday è in caricamento