Il Presidente Mattarella in Trentino

Il Presidente Sergio Mattarella terrà a Pieve Tesino una lectio magistralis in ricordo di Alcide De Gasperi per i 70 anni della Repubblica Italiana

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, su invito della Fondazione Trentina Alcide De Gasperi, sarà il prossimo 18 agosto a Pieve Tesino dove terrà la Lectio degasperiana 2016 all'interno dell'annuale  manifestazione organizza per onorare la memoria dello statista trentino nei giorni dell'anniversario della sua morte. Lo comunica l'Ufficio Stampa della Provincia autonoma di Trento: il Presidente comunicando anche il titolo dell'intervento: "70 anni di unaa Repubblica europea. La visione ed il coraggio di Alcide De Gasperi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 A settant'anni dal referendum tra Monarchia e Repubblica, che ha visto la partecipazione al voto delle donne italiane e a settant'anni dall'accordo De Gasperi-Gruber che è alla base anche dell’autonomia trentina, il Capo dello Stato Sergio Mattarella onorerà il coraggio e la visione dello statista trentino. Parlerà delle sfide che ci attendono, là dove De Gasperi nacque, nel cuore di una delle aree più significative dell’Italia, teatro della Prima guerra mondiale, ma anche terra di passaggio di uomini e di idee tra l’Europa al di là delle Alpi e il Mediterraneo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la mappa dei contagi in Trentino: Canazei la più colpita in proporzione

  • Il dramma: muore di coronavirus 11 giorni dopo la moglie

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • Uomo fermato fuori casa: "Ero in ospedale, mi è nata una figlia". Ma non è vero

  • "Io resto a casa": ecco la classifica delle regioni grazie allo studio delle "storie" su Instagram

Torna su
TrentoToday è in caricamento