Sì all'abbattimento di lupo e orso, il ministro dell'Ambiente impugna le legge trentina

"Come ministro ho il dovere di intervenire" ha detto al Corriere della Sera Sergio Costa. Il consigliere Degasperi (M5S): "Copia-incolla di una direttiva europea"

La legge che permette l'abbattimento di lupi e orsi in Trentino "è anticostituzionale. Come Ministro ho il dovere di intervenire". E' chiaro e deciso, in un'intervista al Corriere della Sera, il messaggio lanciato dal ministro all'Ambiente Sergio Costa alla provincia di Trento, che ha appena approvato una legge arogandosi la piena autonomia nella gestione dei grandi carnivori, ed a quella di Bolzano, che ne ha nel cassetto una uguale.

Il ministro ha comunicato di voler impugnare tale legge, ribadendo la bontà del Piano lupo del suo predecessore, piano "arrivato ad un soffio dall'approvazione". Ad appoggiare il ministro è, in Trentino, il pentastellato Filippo Degasperi, unica voce contraria al disegno di legge. 

"Con un’eleganza e una raffinatezza ammirevoli, il ministro Sergio Costa mostra oggi ai bulletti locali qual sia la strada da seguire: rispetto, visione, confronto e dialogo costruttivi" scrive Degasperi su facebook, spiegando che la legge provinciale è un "copia-incolla di direttive europee". 

"Questa possibilità (l'abbattimento Ndr) è già offerta da una direttiva europea, purchè sia l'unica solizione base in certi casi - ha detto il consigliere in aula - c'è soltanto il delicato passaggio dell'approvazione mministeriale". Delicato passaggio che, evidentemente, è stato bypassato.  E' un fine elettorale, non è che da domani parte la caccia al lupo, inoltre nel disegno di legge non c'è scritto di far fuori il lupo ma di far fuori ill ministro, naturalmente in senso figurato". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente, motociclista morto, due feriti e veicoli carbonizzati a Nomi

  • Un rombo fortissimo, aerei da guerra sopra Trento: ecco perchè

  • Il Comune mette all'asta le biciclette abbandonate

  • Fermati al casello A22 con 12 chili di cocaina: trafficanti traditi dai calzini

  • Città più pericolose d'Italia: Trento è al 64° posto

  • Frecce Tricolori: spettacolo nei cieli di Trento

Torna su
TrentoToday è in caricamento