Il presidente Rossi e l'arcivescovo Bressan a Mosca dal patriarca Kirill

Il presidente della Provincia ha invitato il patriarca di tutte le Russie in Trentino, dove era già stato nel 1975

La foto di gruppo scattata oggi a Mosca

Missione in una Mosca imbiancata per la delegazione trentina che ha incontrato oggi sua santità Kirill, patriarca di tutte le Russie, al termine di una mostra di presepi scolpiti da artigisani trentini ed altoatesini allestiita presso la basilica del Cristo Salvatore. La mostra ha ottenuto il patrocinio del Pontificio Consiglio per l'Unità dei Cristiani accanto a quello del Patriarcato di Mosca e di tutte le Russie, ed ha potuto contare sulla collaborazione delle Province autonome di Trento e di Bolzano, dell’Arcidiocesi di Trento, della Comunità di Sant'Egidio. Ideata ed allestita dall’ Associazione Amici del Presepio di Tesero-Trento e l’Associazione Unika Val Gardena – Bolzano, ha beneficiato del supporto dell’ambasciatore a Mosca, Pasquale Terracciano.

Il Presidente della provincia Ugo Rossi e l'Arcivescovo emerito Luigi Bressan hanno incontrato il  patriarca Kirill presso il monastero Danilovskij di Mosca. Erano  presenti i  sindaci di Predazzo  e Fiavè  ed i rappresentanti dell'associazione Amici del Presepe. Al patriarca il  presidente Rossi  ha formulato ufficialmente l'invito a tornare in Trentino, dopo l'ultima visita che risale al 1975. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casting per un film in Trentino: cercansi comparse dall'aspetto nordico

  • A Bolzano tornano i voli di linea: Roma, Sicilia, Vienna

  • Si schianta con gli sci a Madonna di Campiglio: non ce l'ha fatta Cristina Cesari

  • Fermato perché ha i pedali rotti, in auto nasconde 400mila euro di coca: arrestato

  • Ragazza aggrappata al parapetto, in piedi in mezzo al ponte Mostizzolo: il salvataggio

  • "Addio Betta, un esempio per tutti noi": soccorritrice stroncata dalla malattia

Torna su
TrentoToday è in caricamento