Insulti razzisti e sessisti sui social: il capo di gabinetto dell'assessore provinciale hater su Twitter

Ivan Cristoforetti, braccio destro di Achille Spinelli, è accusato di aver pubblicato commenti volgari e violenti attacchi verbali

Ivan Cristoforetti (dal suo profilo Linkedin)

"Bloccato dalla Carfagna. Peccato. L'ho sempre considerata e gnocca. Non intelligente o capace. Ma gnocca sì". È uno dei tanti commenti a sfondo sessista che avrebbe pubblicato su Twitter il capo di gabinetto dell'assessorato allo sviluppo economico della provincia di Trento, Ivan Cristoforetti, braccio destro dell'assessore Achille Spinelli. Moltissimi i violenti attacchi verbali lanciati agli avversari, gli isulti razzisti e omofobi pubblicati dal profilo di Cristoforetti sul social network. 

Commenti e insulti su Twitter

Attraverso il profilo 'Iάννη Χριστός', la cui mail è quella di Cristoforetti, venivano insultate anche le donne in sovrappeso, definite "cessi", i musulmani, chiamati denigratoriamente "muslim", i giornalisti, a cui ci si riferisce come "le puttanate degli scribacchini", e le persone di colore, chiamate "negri".

Grevi i toni e volgare il linguaggio utilizzato - racconta Il Dolomiti - con uno stile da vero e proprio hater. A meno che non si tratti di un prolungato caso di hackeraggio, la situazione per il capo di gabinetto è tutt'altro che comoda. Intorno a lui si è scatenata una vera e propria bufera. Indignata la reazione di molti esponenti del mondo politico della provincia, tra cui il consigliere di Futura Paolo Ghezzi, il quale ha presentato un'interrogazione per chiedere al presidente Maurizio Fugatti e all'assessore Spinelli una chiara presa di posizione.

Diversi gli utenti che avevano bloccato il profilo associato a Cristoforetti, capo di gabinetto da fine febbraio, da Vittorio Zucconi a Mara Carfagna, da Udo Gumpel alla pagina nazionale del Pd. Al momento sia il profilo Twitter associato a 'Iάννη Χριστός' che quello Linkedin di Cristoforetti, in cui compariva il link al primo, risultano chiusi.

Potrebbe interessarti

  • Trento, il cielo coperto di nuvole a bolle: ecco perché è successo

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

  • Falena gigante sul balcone di casa: ecco la foto di una nostra lettrice

I più letti della settimana

  • Incidente mortale con la moto a Dimaro

  • Aereo perde contatto radio: inseguito da un caccia nei cieli del Garda

  • Suv va a fuoco in Autogrill, i proprietari: "Dentro avevamo valigetta con 9mila euro ed è sparita"

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • Strani rumori in giardino: esce a controllare e si ritrova davanti l'orso

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

Torna su
TrentoToday è in caricamento