Ingiurie a Fugatti sui muri della città, lui replica su fb: "Amici dei clandestini"

Il presidente oggetto di insulti vergati con lo spray, pubblica tutto sui social e rilancia: "Non ci fate paura, siete amici dei clandestini"

Un insulto pesante vergato con la vernice nera sui muri di una centralissima via di Trento. Vittima dell'odio dell'ignoto vandalo armato di bomboletta il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti, che ha subito postato la foto con la scritta ingiuriosa con qualche riga di commento che aumenta la polemica:

I soliti “democratici” imbrattano i muri di Trento pensando di farmi un torto.

CI FATE PENA, gli italiani perbene non hanno paura di 4 delinquenti amici dei clandestini.

Non è una novità, anzi la risposta sembra copiata da quelle con cui quotidianamente il vicepremier Salvini riempie i suoi profili social. La correlazione tra chi incivilmente insulta scrivendo sui muri ed i migranti è fatta.

Una correlazione che non è passata inosservata al consigliere di Futura 2018 Paolo Ghezzi che, esprimendo la massima condanna per il gesto si chiede "perché il presidente della Provincia di Trento, in perfetto stile salviniano, usa la parola "democratici" come offesa? Non lo siamo tutti, leghisti inclusi? Italiani contro democratici? Gente "perbene" contro amici dei clandestini? Perché, con la responsabilità che ha, contrappone i buoni ai cattivi e aumenta a sua volta la spirale del rancore?"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Besenello: tre feriti e traffico impazzito

  • Il treno Bolzano-Milano è realtà: Frecciarossa dal 15 dicembre

  • Il Rifugio Altissimo si trasforma in una statua di ghiaccio: le immagini impressionanti

  • Trento di nuovo prima per qualità della vita

  • Trento Città del Natale: Mercatini, Notte Bianca, Capodanno. Ecco tutte le novità

  • Camion sbanda e finisce contro il guard rail: chiusa una corsia della Valsugana

Torna su
TrentoToday è in caricamento