Doppia cittadinanza, Kompatscher a Vienna: "Non c'è fretta, serve intelligenza"

Il governatore in visita al governo di Vienna, che ha promesso il doppio passaporto agli altoatesini di lingua tedesca: "Siano coinvolti anche i discendenti italiani"

Doppia cittadinanza: una vittoria per gli altoatesini?

"Doppia cittadinanza? Non c'è nessuna fretta". Il governatore dell'Alto Adige Arno  Kompatscher in visita istituzionale a Vienna frena sul doppio passaporto per i sudtirolesi. Frena ma, allo stesso tempo, apre anche agli altoatesini di lingua italiana. "La doppia cittadinanza italo-austriaca non deve dividere - si legge in una sua dichiarazione alla stampa austriaca, ripresa questa mattina dall'Ansa - serve semmai un coinvolgimento anche dei discendenti di lingua italiana dell'impero austro-ungarico". In ogni caso, ribadisce Kompatscher, la questione "richiede tempo ed intelligenza". Il governatore si trova a Vienna per la conferenza dei presidenti dei Länder austriaci, alla quale partecipa anche la Provincia di Bolzano.

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Jovanotti a Plan De Corones, la Provincia vieta di andarci a piedi o in bici

  • A22 da "bollino nero": code da Bressanone ad Affi

  • Val Daone: 15 mucche spaventate dal temporale cadono in un dirupo

I più letti della settimana

  • Jovanotti arriva a Plan De Corones: "Il concerto deve finire alle 20.30, venite presto"

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Jovanotti a Plan De Corones: la pioggia non ferma la festa

  • Fermati con 33 chili di funghi nell'auto: multa da 1.000 euro per quattro turisti

  • Jovanotti a Plan De Corones, la Provincia vieta di andarci a piedi o in bici

  • Prende a martellate marito e figlia poi telefona alla Polizia: "Li ho uccisi io"

Torna su
TrentoToday è in caricamento