Gli emigrati trentini tornano a casa: costano 1.300 euro l'uno

La spesa totale sostenuta dal 2008 fino ad oggi dalla Provincia per il temporaneo rientro di emigrati trentini è di 128 mila e 175,85 euro. Il costo unitario è 1.307,91 euro

La spesa totale sostenuta dal 2008 fino ad oggi dalla Provincia per il temporaneo rientro di emigrati trentini è di 128 mila e 175,85 euro e, considerato che nello stesso periodo gli emigrati rientrati temporaneamente in Trentino sono stati 98, il costo medio unitario risulta pari a 1.307,91 euro. A fornire le cifre è il presidente della Giunta Alberto Pacher nella risposta a un'interrogazione del consigliere provinciale Giorgio Leonardi del Pdl. Pacher aggiunge che i criteri di ammissione a questi contributi, adottati dalla Giunta, "prevedono la predisposizione di una graduatoria che dia la precedenza all'emigrato più anziano e a quello mai rientrato in Trentino dopo la data di emigrazione all'estero, assicurando una presenza omogenea per paese di provenienza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale in A22, la vittima è Mirko Bertinazzo

  • Casting a Trento per un nuovo film: si cercano comparse esili o dal 'volto antico'

  • Ha un infarto all'inizio del cammino: morto escursionista

  • Casa gratis in cambio di volontariato: ecco il bando

  • Tensione tra dipendenti e la coordinatrice nella casa di riposo: 'la rossa della val di Rabbi' già travolta da uno scandalo in Trentino

  • Frontale in galleria: muore un ragazzino di 11 anni

Torna su
TrentoToday è in caricamento