A22: la sede si sposta da Trento a Bolzano, pioggia di critiche alla Giunta Rossi

Tentativo di modifica dello Statuto a due giorni dalle elezioni. Gli assessori di centrosinistra votano contro, il centrodestra chiede di sospendere la delibera

Arrivano da destra e da sinistra le feroci critiche alla decisione della Giunta Rossi, presa a meno di 24 ore dalle elezioni, di spostare la sede legale della società Autobrennero da Trento a Bolzano. Non si tratta di una decisione deinitiva. E' stato dato mandato al Presidente della regione di costituire la nuova società BrennnerCorridor, che gestirà la nuova concessione autostradale, attesa per la fine di novembre. L'ipotesi è però cheh la  sede di questa nuova società sia a Bolzano.

"Un atto irresponsabile del Presidente Rossi chiaramente contro il popolo trentino e contro i padri nobili dell’Autonomia trentina - scrive il consigliere Bezzzi, candidato per l'UDC nel centrodestra - Inaccettabile anche, che l’SVP utilizzi il crollo della politica di centrosinistra autonomista trentina a un giorno dalle elezioni per infierire un colpo letale alla Regione stessa e ai progetti di sviluppo regionali, anche economici".

"Intervenire a due giorni dalle elezioni con una delibera fatta in fretta e furia che trasferisce la sede della futura società A22 da Trento a Bolzano ci sembra una scelta improvvida e ingiustificata di fronte ai cittadini trentini, ragione per la quale auspichiamo che tale fattispecie non si sia verificata, oppure che venga sospesa, considerato il tempismo singolare di intervento da parte della Giunta uscente" gli fa eco Fugatti, candidato presidente per il centrodestra.

Il PD e l'UPT, in un comunicato congiunto "censurano il comportamento odierno del PATT che senz’ accordo alcuno con l’attuale maggioranza ha votato il mandato al Presidente della Giunta Regionale affinché proceda presso il notaio per la costituzione di una nuova società che potrebbe divenire la in house dei concessionari quale titolare della nuova concessione autostradale".

I due partiti del centrosinistra specificano che "gli assessori del PD e dell’UPT della Giunta di Trento (Olivi e Gilmozzi ndr) hanno bocciato analoga iniziativa proposta dal Presidente Rossi non solo perché non la condividevano, ma soprattutto perché il vulnus che si sarebbe arrecato non trova alcuna giustificazione né formale né di merito. Non va dimenticato che la Società Autostrada del Brennero Spa è stata costituita nel 1959 presso la sede della Camera di Commercio di Trento per specifica iniziativa della comunità politica trentina".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Il 'gambero killer' americano trovato in Trentino

  • Allerta maltempo: ecco le strade chiuse

Torna su
TrentoToday è in caricamento