Bisesti oltre le 3000 preferenze, ringrazia la madre, consigliera della Lega

Un post per ringraziare la mamma, Bruna Giuliani, capogruppo della Lega in Comune

La foto postata su facebook da Bisesti, con la madre

A poche ore dallo spoglio delle schede, che vede la Lega conquistare la presidenza della Provincia autonoma di Trento, il segretario del Carroccio ringrazia la mamma, Bruna Giuliani, con un post su facebook. 

Salvini da Milano: "Risultato storico a Trento"

"Appena sono arrivato a 3 mila preferenze è arrivata mia madre a complimentarsi per il risultato. La voglio ringraziare per tutto quello che ha fatto per me prima nella mia formazione politica e poi con le elezioni provinciali".

Fraccaro (M5S): "Nel centrodestra accozzaglia di partiti e partitini"

Bruna Giuliani è infatti capogruppo della Lega nel Consiglio comunale di Trento, dopo esserlo stata in quello di Aldeno. Il figlio è arrivato dove lei ha cercato più volte di arrivare: entrerà  in consiglio provinciale come "mister preferenze" della Lega, ben 3242, ovvero il 10,48% (anche se i tre più votati delle elezioni sono tre candidati di centrosinistra, clicca qui). Il risultato totale permette alla Lega di avere ben 13 seggi.

Lega, festa in piazza Battisti per la vittoria alle elezioni

Stando ai conteggi, ancora ufficiosi, dovrebbero dunque entrare in consiglio oltre a Bisesti: Roberto Failoni, Roberto Paccher, Giulia Zanotelli, Stefania Segnana, Devid Moranduzzo, Mara Dalzocchio, Denis Paoli, Alessia Ambrosi, Vanessa Catti, Ivano Job, Gianluca cavada e Bruna Dalpalù. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casting per un film in Trentino: cercansi comparse dall'aspetto nordico

  • A Bolzano tornano i voli di linea: Roma, Sicilia, Vienna

  • Tenta suicidarsi accoltellandosi ma poi 'si pente' e chiama i soccorsi: grave 26enne

  • Fermato perché ha i pedali rotti, in auto nasconde 400mila euro di coca: arrestato

  • Ragazza aggrappata al parapetto, in piedi in mezzo al ponte Mostizzolo: il salvataggio

  • "Addio Betta, un esempio per tutti noi": soccorritrice stroncata dalla malattia

Torna su
TrentoToday è in caricamento