Plurinominali: eletto anche Riccardo Fraccaro. Due seggi in più alla Lega: Segnana e Binelli

Ecco i cinque eletti nel collegio plurinominale regionale: per il Trentino ci sono Fraccaro, già indicato come ministro da Di Maio, altri due esponenti della Lega e l'unica rappresentante del Patt

Tempo di conteggi per i seggi assegnati attraverso il collegio plurinominale su base regionale. Dopo i tre deputati ed i tre senatori eletti nei collegi uninominali ieri, oggi arrivano anche i dati che permettono di fare una stima sulla ripartizione dei sette seggi plurinominali. 

Per  quanto riguarda il Trentino Riccardo Fraccaro, deputato del Movimento Cinque Stelle e ministro "in pectore" per Luigi Di Maio, sarà eletto grazie alle percentuali del M5S. La Lega Nord aggiunge ai 4 parlamentari già eletti ieri nei collegi uninominali altri due nomi, quelli di Diego Binelli e Stefania Segnana, alla Camera. 

Il centrosinistra trentino guadagna la sua unica rappresentante a Roma sulla scia del successo, scontato, della SVP in Alto Adige: Emanuela Rossini, candidata come secondo nome nel cosiddetto "seggio blindato", sarà l'unica stella alpina trentina in Parlamento. Risulta eletta insieme all'altoatesino Manfred Schullian, candidato dell'SVP.

Niente da fare per la candidata plurinomminale del PD, Ellisa Filippi, nonostante le percentuali del collegio di Trento avessero fatto sperare in un elezione  proporzionale.

Curiosità geografiche: Michaela Biancofiore, pasionaria di Forza Italia candidata nel collegio di Bolzano dove è stata battuta dall'aretina Maria Elena Boschi, è stata comunque eletta. Dove? Nel collegio di Piacenza, dov'era contemporaneamente candidata. Un altro trentino  ha cercato fortuna altrove: si tratta di Filippo Maturi, candidato con la Lega nel collegio proporzionale Lazio 2. Risulta primo dei non eletti, alle spalle della capolista Barbara Saltamartini.

Potrebbe interessarti

  • Trento, il cielo coperto di nuvole a bolle: ecco perché è successo

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

  • Falena gigante sul balcone di casa: ecco la foto di una nostra lettrice

I più letti della settimana

  • Incidente mortale con la moto a Dimaro

  • Aereo perde contatto radio: inseguito da un caccia nei cieli del Garda

  • Suv va a fuoco in Autogrill, i proprietari: "Dentro avevamo valigetta con 9mila euro ed è sparita"

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

  • Strani rumori in giardino: esce a controllare e si ritrova davanti l'orso

Torna su
TrentoToday è in caricamento