Europee e supplettive, la Lega festeggia: "Vittoria contro l'èlite, il popolo è con noi"

Terza vittoria in un anno per il centrodestra a trazione leghista. Savoi: "Ora ci prendiamo i Comuni". Fugatti: "Abbiamo vinto contro l'élite"

Il presidente Fugatti si complimenta con il segretario Bisesti per la vittoria

Terza conferenza stampa per annunciare altrettante vittorie in un anno alla sede trentina della Lega in piazza Cesare Battisti. Lo ricorda Mirko Bisesti: "Esattamente un anno fa sono stato eletto segretario". E, poco più di un anno fa, la sede ospitò la conferenza stampa per le elezioni "pigliatutto" di marzo 2018 in cui il centrodestra guadagnò tutti i collegi del Trentino. Poi, ancora, la vittoria alle elezioni provinciali dell'ottobre 2018 che incoronarono Fugatti al governo della Provincia.

Europee in Trentino: tutti i risultati

Ora sono Martina Loss e Mauro Sutto a ricevere il testimone da deputati, eletti rispettivamente nel collegio di Trento ed in quello di Pergine, nella giornata elettorale di domenica 26 maggio, in contemporanea alle elezioni europee. Un voto che ha tanti significati, ma una sola certezza: la Lega, alleata con gli altri partiti del centrodestra, continua a vincere. Il "brand" di Matteo Salvini è vincente: lo conferma il fatto che il candidato più votato in Trentino è proprio lui. "E dopo questo ci prenderemo anche i Comuni, a partire da Trento e Rovereto fino a quelli più piccoli" annuncia trionfante Alessandro Savoi, presidente del Carroccio trentino.

Elezioni supplettive: tutti i risultati

A livello locale è chiaro che ora la Lega punta ad "espugnare" Trento, unico comune che alle europee ha visto la vittoria del PD, con il 34%. Un dato che pesa anche nel Collegio comunale (che comprende le valli circostanti, praticamente un terzo del Trentino) dove Martina Loss ha però strappato un 46% contro il 41% della candidata di centrosinistra Giulia Merlo.

"E' chiaro che nel Collegio di Trento ha vinto la coalizione" dice Fugatti, riferendosi agli alleati di Fratelli d'Italia (presente alla conferenza stampa Francesca Gerosa che ha sottolineato il raddoppio, in percentuale, del partito) e Forza Italia. "Ringrazio gli alleati che, pur sapendo che a Roma non sarò seduta al loro fianco, hanno creduto in me" dice senza nascondersi Martina Loss, che alla Camera dei Deputati guarderà i parlamentari di Fratelli d'Italia e Forza Italia dai banchi della maggioranza.

I più votati in Trentino alle europee: Salvini e Battiston

A pesare di più a Roma sarà però il voto europeo, anche quello trentino. "E' chiaro che su certe tematiche, quelle portate avanti dal Movimento Cinque Stelle, il Governo dovrà cambiare marcia - prosegue il governatore Fugatti - se non lo farà le decisioni prese non rispetteranno quel 37% preso dalla Lega qui in Trentino". I riferimenti sono locali (Valdastico, gestione di lupi e orsi, competenze) ma anche nazionali: si pensi, per esempio, alla gestione dell'accoglienza.

"Tutti ci sparano contro - conclude Fugatti - ma io dico ai miei di non preoccuparsi. C'è l'élite, quella che fa manifestazioni sindacali, fondi di giornale, manifestazioni di protesta, e poi c'è il popolo: io quando vado in piazza capisco subito qual è la situazione. E posso dire che oggi abbiamo vinto anche contro questa élite". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion divorato dalle fiamme in A22: autostrada chiusa

  • Una turbolenza chiude la vela del parapendio e lo fa precipitare da 2mila metri: morto

  • Vivaio di meli senza pagare le tasse: imprenditore arrestato,giro d'affari di 10 mln

  • Lotta ai tumori: premiato il lavoro di una giovane chimica trentina

  • Camion perde il carico sulla "Maza": traffico in tilt tra la Busa ed il Garda

  • Poliziotto trascinato da una moto in fuga sulla statale per 500 metri: in prognosi riservata

Torna su
TrentoToday è in caricamento