Stop all'educazione di genere, la Commissione: "Sconcertante, incontro ignorato dagli assessori"

Sconcerto e rammarico, si legge nella nota. "La Commissione si era resa disponibile per chiarire i dubbi degli assessori Bisesti e Segnana, offerta ignorata"

"Profondo rammarico per la sospensione dei percorsi del progetto Educare alla relazione di genere per l’anno scolastico corso, e sconcerto per la totale mancanza di comunicazione e confronto da parte della Giunta". Sono queste le parole usate dalla presidente della Commissione provinciale pari opportunità Simonetta Fedrizzi dopo la decisione, presa dagli assessori alla Scuola ed alle Politiche Sociali durante le vacanze di Natale, di sospendere le attività per l'educazione di genere nelle scuole, già programmate per  l'anno scolastico in corso.

La Commissione pari opportunità, ente istituzionale della Provincia di Trento, avrebbe anche teso una mano agli assessori Bisesti e Segnana cercanndo un'opportunità di dialogo. "Offerta ignorata" si legge nella nota  con la quale la presidente Fedrizzi denuncia la mancata risposta della Giunta. 

"Privare ragazze e ragazzi di questa opportunità educativa e le e gli insegnanti di questa occasione formativa significherebbe abdicare alla responsabilità di ridurre le diseguaglianze ancora presenti nei vari settori della società, responsabilità alla quale la Commissione non intende sottrarsi e che auspica di poter continuare ad assolvere con la collaborazione di tutti i partner con i quali il progetto venne ideato e promosso" conclude la nota. 

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Jovanotti a Plan De Corones, la Provincia vieta di andarci a piedi o in bici

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Jovanotti arriva a Plan De Corones: "Il concerto deve finire alle 20.30, venite presto"

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Fermati con 33 chili di funghi nell'auto: multa da 1.000 euro per quattro turisti

  • Orso: dopo le api questa volta la vittima è una mucca, uccisa a passo Oclini

  • Prende a martellate marito e figlia poi telefona alla Polizia: "Li ho uccisi io"

Torna su
TrentoToday è in caricamento