Profughi, Dorigatti: "L'accoglienza è valore fondante della nostra autonomia"

Dalla festa per il 25° della Cooperativa Cs4 il presidente del Consiglio provinciale lancia un monito alle Regioni che si oppongono all'accoglienza

"Dobbiamo aprirci a quelli che arrivano sulle nostre coste e che spesso facciamo difficoltà a comprendere. Certo, dobbiamo porre, assieme ai diritti, anche le regole, dobbiamo tenere presente la sostenibilità del numero di presenze di profughi, ma quello che non possiamo fare è il rifiuto a priori". Con queste parole, pronunciate nel corso della festa per i 25 anni della Cooperativa Cs4,  il presidente del Consiglio provinciale trentino Bruno Dorigatti torna a lanciare un messaggio alle regioni, ed ai comuni, che si oppongono all'accoglienza dei profughi che continuano ad arrivare in Italia dalle coste del Nordafrica.

"La nostra Autonomia esiste se facciamo qualcosa di diverso - ha affermato il Presidente - e se non siamo in grado di cogliere un elemento fondante di una comunità, qual è la solidarietà, l'Autonomia finisce, ma senza di essa non avremo gli strumenti per consolidare e far crescere lo stato sociale che abbiamo costruito in questi anni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Il 'gambero killer' americano trovato in Trentino

  • Allerta maltempo: ecco le strade chiuse

  • Auto sfiorata dalla valanga, maestro di sci salvo: pubblica le foto su Facebook

Torna su
TrentoToday è in caricamento