Lupo e orso: ora il disegno di legge è in aula

Discussione senza tempi contingentati, come richiesto dalleminoranze, che promettono ostruzionismo

Sono cinque i disegni di legge all'ordine del giorno della sessione d'aula del Consiglio provinciale in programma da martedì 3 a giovedì 5 luglio. Si tratta degli ultimi provvedimenti della quindicesima legislatura, tra i quali spicca quello sull'autonoma facoltà della Provincia di gestire il lupo e l'orso, prima delle manovre di assestamento di bilancio e finanziaria 2019 messe in calendario a fine mese e l'ultima settimana di agosto. Poi si entrerà nel periodo della campagna elettorale in vista del voto del 21 aprile per il rinnovo dell'assemblea legislativa. 

Oggi, martedì 3 luglio, è iniziato l'esame del ddl 230 dell'assessore Dallapiccola, già approvato dalla Terza Commissione con la sola astensione del Pd, che prevede il passaggio dallo Stato alla Provincia della gestione di lupi e orsi in Trentino, fino al possibile abbattimento. Su questo provvedimento sono stati preannunciati numerosi ordini del giorno ed emendamenti, anche perché le minoranze, pur favorevoli al testo, hanno chiesto e ottenuto di poterne discutere senza tempi contingentati.

Significa che la discussione si protrarrà ben più del previsto. I consiglieri Savoi (Lega), Bezzi (Forza Italia) e Cia (Agire) promettono ostruzionismo attraverso un corposo pacchetto di emendamenti per richiedere alcune modifiche al testo dell’assessore. La proposta è quella di formare una commissione di supporto a decisioni "di emergenza" sui grandi carnivori (quali i casi di abbattimento), che coinvolga il territorio interessato di volta in volta, ovvero sindaci, rappresentanti di agricoltori, allevatori e settore turistico, assieme ai vertici dei settori provinciali competenti, assessorati al territorio e foreste, sanità, protezione civile.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion divorato dalle fiamme in A22: autostrada chiusa

  • Una turbolenza chiude la vela del parapendio e lo fa precipitare da 2mila metri: morto

  • Vivaio di meli senza pagare le tasse: imprenditore arrestato,giro d'affari di 10 mln

  • Lotta ai tumori: premiato il lavoro di una giovane chimica trentina

  • Poliziotto trascinato da una moto in fuga sulla statale per 500 metri: in prognosi riservata

  • Fuga di Gpl sulla Valsugana: bloccata anche la ferrovia Trento-Bassano

Torna su
TrentoToday è in caricamento