Degrado e sicurezza urbana: stanziati 6 milioni di euro per la prevenzione

Definiti i criteri per l’individuazione delle aree del territorio provinciale più interessate da fenomeni di degrado urbano ed i criteri per il finanziamento ai comuni di progetti di sicurezza urbana

Prevista anche la formazione obbligatoria del personale di polizia locale

La Giunta provinciale di Trento ha assegnato ai corpi intercomunali di polizia locale le risorse per il 2018, per un totale di quasi 6 milioni di euro. Sempre nella seduta odierna sono stati stanziati 99.907 euro per il consolidamento del Progetto di sicurezza urbana per la prevenzione ed il presidio del territorio del Comune di Trento. In tema di formazione è stato approvato il programma e assegnati 232.500 euro al Consorzio dei comuni trentini per l'organizzazione dei corsi. Infine, per favorire il rafforzamento delle attività di prevenzione e controllo del territorio, la Giunta provinciale ha definito i criteri per l’individuazione delle aree del territorio provinciale più interessate da fenomeni di degrado urbano ed i criteri per il finanziamento ai comuni di progetti di sicurezza urbana.

Per favorire il rafforzamento delle attività di prevenzione e controllo del territorio oggi la Giunta provinciale ha definito i criteri per l’individuazione delle aree del territorio provinciale più interessate da fenomeni di degrado urbano ed i criteri per il finanziamento ai comuni di progetti di sicurezza urbana. I progetti, della durata massima di 2 anni, dovranno riguardare la realizzazione di attività finalizzate al potenziamento delle condizioni di sicurezza urbana, al miglioramento delle attività di presidio del territorio e al rafforzamento della coesione sociale di aree del territorio comunale interessate da fenomeni di degrado definiti nel rispetto degli indicatori precedenti. Tali progetti di sicurezza urbana hanno una durata limitata nel tempo e, arrivati alla loro conclusione, può verificarsi che, nel caso in cui le esigenze per le quali sono stati avviati non siano da ritenersi transitorie e contingenti, si determini la necessità di dare continuità alle attività dagli stessi previste.

Per garantire al personale addetto al servizio di polizia locale un'adeguata e aggiornata preparazione la Provincia autonoma di Trento promuove e finanzia corsi di aggiornamento e di specializzazione. I corsi sono organizzati dal Consorzio dei comuni trentini, il loro costo è di 232.500 euro. Il programma per la formazione obbligatoria del personale di polizia locale per il 2018 prevede: corso base teorico-pratico per il personale neoassunto; formazione teorico-pratica per il personale che svolge servizio notturno; corso di mantenimento per l’utilizzo delle armi; corso pratico all’utilizzo dei mezzi di coazione fisica; corso pratico di difesa personale per il personale che svolge servizio notturno; corso di aggiornamento teorico-pratico per il personale che svolge servizio notturno; patente di servizio; corso base per l’attribuzione della qualifica di ufficiale di polizia giudiziaria e corso di aggiornamento per ufficiale di polizia giudiziaria. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Il 'gambero killer' americano trovato in Trentino

  • Allerta maltempo: ecco le strade chiuse

Torna su
TrentoToday è in caricamento