"Andreatta si opponga al Decreto Salvini"

Andreatta come Pizzarotto e De Magistris, a chiederlo è il consigliere circoscrizionale Zannini

Andreatta come De Magistris, Orlando e Pizzarotto. A chiedere al primo cittadino di Trento di "disobbedire" al Decreto Sicurezza varato dal Governo, e voluto da Salvini, è il consigliere circoscrizionale e rappresentante di Leu Jacopo Zannini. 7

Sindaci contro il Decreto Salvini: ecco perchè

"Non posso che invitare il Sindaco Andreatta a bloccare a una legge che sta alimentando l'esclusione e l'odio in tutto il nostro paese. È tempo di dare segnali chiari, per ricostruire anticorpi alla xenofobia di stato che la propaganda leghista cavalca" scrive Zannini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel frattempo, come detto, si allarga il fronte dei sindaci anti-Salvini. Secondo il decreto, infatti, i comuni non potranno più rilasciare a chi ha un permesso di soggiorno la carta d’identità e i servizi necessari, come ad esempio l’iscrizione al Servizio sanitario nazionale (in Trentino provinciale) o ai centri per l’impiego, che verranno assicurati solo nel luogo di domicilio, visto che non c’è più la residenza, come un Centro di accoglienza straordinaria o un Centro permanente per il rimpatrio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Riapertura asili e materne con massimo di dieci bambini per sezione. Cgil: "Rimangono perplessità"

  • Mamma muore a 40 anni dopo un malore: cordoglio a Mezzocorona

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Incidente mortale a Bedollo: morto a 21 anni Tommaso Mattivi

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

Torna su
TrentoToday è in caricamento