Caso Cristoforetti, Tonini (PD): "Due giorni non bastano per gli approfondimenti?"

Sul caso del capo-gabinetto di Spinelli, hater sui social network, il PD chiede all'assessore una risposta

Bufera sul caso Cristoforetti, il capo-gabinetto dell'assessore Spinelli "pizzicato" dal quotidiano online ildolomiti.it con un profilo fasullo a postare contenuti poco edificanti sui social network. L'assessore è stato rapidissimo nell'annunciare degli "approfondimenti", diffondendo il messaggio tramite l'Ufficio Stampa provinciale. 

Non si vede altrettanta rapidità nel prendere una decisione. Una situazione che non è sfuggita al capogruppo del PD Giorgio Tonini, che chiede le dimissioni di Cristoforetti. "Auspicavamo che due giorni interi fossero sufficienti, all’Assessore Spinelli, per acquisire informazioni e spiegazioni circa le gravi e vergognose esternazioni postate sui principali social network dal suo capo di Gabinetto e per prendere quindi una decisione in merito - scrive Tonini in una nota - In qualunque comunità civile, su questa evidenza non si aprirebbe nessuna discussione. Il silenzio dell’Assessore Spinelli e del Presidente Fugatti, per non dire dell’Assessora Segnana, che dovrebbe presidiare la delicata frontiera delle pari opportunità e dunque del rispetto della dignità delle persone, inducono invece a pensare che si voglia far finta di niente. Ci auguriamo sinceramente di essere prontamente smentiti".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion divorato dalle fiamme in A22: autostrada chiusa

  • Una turbolenza chiude la vela del parapendio e lo fa precipitare da 2mila metri: morto

  • "Aiuto, c'è una donna con lenzuolo bianco sulla statale": chiamano il 112 per la Samara challange

  • Il supermercato più conveniente di Trento? Ecco il "calcolatore" online di Altroconsumo

  • Incendio in casa: morta una mamma, grave il suo bambino

  • Tornano all'auto parcheggiata in via Grazioli e ci trovano dentro il ladro

Torna su
TrentoToday è in caricamento