La Giunta dimezza i fondi per la Cooperazione Internazionale

Nuove linee guida dalla Giunta Fugatti: "Attesi risparmi per 5 milioni di euro"

Meno fondi alla Cooperazione Internazionale trentina. Lo ha deciso il Presidente della Provincia Maurizio Fugatti, che ha anche annunciato più trasparenza nella gestione delle risorse destinate a progetti di cooperazione allo sviluppo nel mondo.

Le richieste di contributo in questo settore sono sospese dallo scorso dicembre, quando la Giunta aveva deciso di voler mettere mano alle modalità di finanziamento pubblico dei progetti. 

La Giunta ha deliberato di ridurre della metà i circa 10 milioni di euro che ogni anno il Trentino stanzia per progetti nei Paesi del Terzo Mondo. Ma si tratta solo dell'inizio: l'idea è quella di cambiare la legge provinciale che prevede l'obbligo di destinare a questo tipo di attività lo 0,25% del bilancio provinciale. 

Al tempo stesso, garantisce Fugatti, si aprirà la Cooperazione Internazionale all'intervento di privati, che potranno dunque sostenere di tasca propria i progetti fino a coprire almeno la metà delle spese di ciascun intervento, condizione necessaria per accedere al finanziamento pubblico. 

Potrebbe interessarti

  • Fanno il bagno nel Garda: escono con punti rossi e prurito

  • Controlli dei carabinieri: 76 motociclisti multati in una giornata

  • Parabrezza in frantumi: colpa di una pigna

  • Allevatori esasperati da orsi e lupi scendono in piazza: Fugatti c'è, molti fan tra i manifestanti

I più letti della settimana

  • Drammatico incidente a Levico: quattro feriti soccorsi dall'elicottero

  • Escherichia coli nell'acquedotto: in 90 con sintomi gastrointestinali. Il sindaco: "Bollite l'acqua"

  • Si tuffa nel lago davanti a moglie e figlie e scompare

  • Disperso nel lago di Garda, torna all'albergo dopo tre giorni

  • L'orso M49 è scappato dal Casteller dopo la cattura

  • L'orso M49 è sulla Marzola, la montagna sopra Trento

Torna su
TrentoToday è in caricamento