Per l'accoglienza 6,7 milioni in due anni. La lista delle associazioni

"Sappiamo che nel 2016 le cifre sono ancora cresciute e per questo abbiamo puntualmente chiesto l'aggiornamento dei dati", afferma il consigliere del Movimento 5 Stelle, Filippo Degasperi

In Trentino il denaro liquidato a soggetti e associazioni coinvolti nell'accoglienza straordinaria dei migranti passa dai 1.345.967,03 euro del 2014 ai 5.408.693,51 del 2015. "Sappiamo che nel 2016 le cifre sono ancora cresciute e per questo abbiamo puntualmente chiesto l'aggiornamento dei dati". Lo afferma in una nota il consigliere provinciale del Movimento 5 Stelle, Filippo Degasperi, dopo aver ottenuto una risposta all'interrogazione presentata sull'argomento. Il consigliere segnala un lungo elenco in cui troviamo associazioni, cooperative, nonchè "imprese che raddoppiano, triplicano, quadruplicano, decuplicano i proventi derivati dai servizi o dai beni destinati ai richiedenti asilo", sottolinea Degasperi.

Tra le associazioni (scarica ELENCO ASSOCIAZIONI E IMPRESE) che risaltano per contributi percepiti nel 2014, troviamo il Centro Astalli di Trento, con 107.715,24 euro, Eleonora Fait con 379.182,06 euro e l'associazione di promozione sociale Infusione, con 275.021,72. Nel 2015, invece, tra le associazioni che hanno riceveuto i fondi maggiori, vi sono la società cooperativa Activa con 222.248,46 euro, ancora il Centro Astalli di Trento con 443.119,25 euro, l'Associazione trentina accoglienza stranieri Onlus con 211.454,02 euro, Dussman Service srl con 231.986,36 euro.

"Curioso poi che presso alcuni fornitori la Provincia, anziché acquistare quanto necessario, apra un credito a favore del richiedente asilo che può 'acquistare' (a spese dei trentini) non meglio precisati beni extra alimentari per cifre anche degne di nota. Di cosa si tratti non è dato sapere visto che l'assessore si è ben guardato dal rispondere in maniera puntuale al quesito", conclude Degasperi. 

Allegati

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Rovereto, scoperte due specie arboree ignote alla scienza

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Cosa fare a Trento nel week-end: musica dal vivo, feste e castelli aperti

  • Tragedia in alta quota, sbatte contro la parete e precipita: morta base jumper di 30 anni

  • Incidente sulla A22, schianto auto-camion: traffico in tilt

  • Orso: dopo le api questa volta la vittima è una mucca, uccisa a passo Oclini

Torna su
TrentoToday è in caricamento