Concorso per forestali: il limite d'età esclude una fascia di laureati

Nel 2008 erano troppo giovani ed ora sono troppo vecchi: una fascia di laureati in scienze agrarie e forestali esclusi dal concorso per 30 posti nel Corpo provinciale

Laureati in materie agrarie o forestali, esclusi automaticamente dal concorso per il Corpo Forestale della Provincia di Trento. A scoprire il cavillo è stato il consigliere provinciale Claudio Cia di Agire, che oggi ha presentato in consiglio un'interrogazione a risposta immediata.

Le perplessità, conffermate dall'assessore Gilmozzi, riguardano il concorso recentemente bandito dalla Provincia (clicca qui) per il reclutamento una trentina di nuove guardie forestali. Ebbene il limite d'età, che riguarda la maggior parte dei posti messi a disposizione (24 su un totale stimato di 30) esclude chi si è laureato nelle materie richieste dal concorso negli anni dal 2008 al 2011.

Tra i requisiti per l'accesso al concorso vi è infatti il non superamento del 30° anno di età (eccetto che per le assunzioni di personale già in forze al Corpo statale delle Guardie Forestali, come ha chiarito Gilmozzi, ma questo riguarda solamente pochi posti). L'ultimo concorso, come ha ricordato Cia, risale al 2008: chi in quegli anni non era ancora laureato non ha potuto parteciparvi, ora rimane escluso una seconda volta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'assessore Gilmozzi ha giustificato la decisione richiamandosi al nuovo regolamento del Corpo forestale provinciale, varato proprio in quel fatidico 2008. Insomma, tutto a norma di legge. Una legge che però esclude di fatto una fascia di laureati dal  concorso. "Non era possibile fare un bando diverso - ha detto Gilmozzi - se non cambiando il regolamento forestale". Per nulla soddisfattoo della risposta Cia, che aveva posto un'interrogativo simmile sul concorso per la Polizia Locale, ed in quell'occasione il bando venne cambiato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Riapertura asili e materne con massimo di dieci bambini per sezione. Cgil: "Rimangono perplessità"

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Mamma muore a 40 anni dopo un malore: cordoglio a Mezzocorona

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

Torna su
TrentoToday è in caricamento