Carrelli cantastorie da 10mila euro in nove scuole dell'infanzia, Degasperi interroga

Realizzati con un progetto del 2012, già finanziato da FBK e Provincia, gli i-Theatre sarebbero finniti quattro anni dopo in un bando pubblicato contemporaneamente da nove scuole dell'infanzia

Si chiamano i-Theatre, sono dei "carrettini cantastorie" in legno (vedi foto) progettati per fornire alcune attività multimediali ai bimbi dell'asilo, oltre a fungere da tavolo per i giochi ordinari. Costo: ogni scuola potrà acquistarne due per 19.886 euro. Almeno è questo che sostiene il consigliere del Movimento Cinque Stelle che chiede conto alla Provincia dell'acquisto di un apposito bando pubblicato contemporaneamente da nove diversi istituti scolastici trentini. 

"Nell’intento della società sviluppatrice, il carretto realizzato in legno e dotato di schermo digitale incorporato è un prodotto che promuove intercultura e apprendimento del linguaggio. Le notizie inerenti ai finanziatori iniziali di tale progetto sono fumose - scrive il consigliere in una nota - sembra che vi sia stata una concertazione di messa a disposizione di risorse da parte di diversi soggetti tra cui la stessa Provincia Autonoma di Trento e FBK". Nell'interrogazione presentata presso il Consiglio provinciale si chiede chi abbia davvero richiesto questa dotazione nei nove istituti in questione, sottolineando come, oltretutto, la tecnologia sia un po' atata visto che la realizzazione dei dispositivi risalirebbe al 2012. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion divorato dalle fiamme in A22: autostrada chiusa

  • "Aiuto, c'è una donna con lenzuolo bianco sulla statale": chiamano il 112 per la Samara challange

  • Il supermercato più conveniente di Trento? Ecco il "calcolatore" online di Altroconsumo

  • Incendio in casa: morta una mamma, grave il suo bambino

  • Tornano all'auto parcheggiata in via Grazioli e ci trovano dentro il ladro

  • Incidente a Ledro, motociclista perde il controllo e si schianta: portato via in elicottero

Torna su
TrentoToday è in caricamento