Polemica sulla campagna antinfluenzale Apss: iniezioni fatte senza i guanti

Secondo il consigliere Civettini, autore di una interrogazione, "a fronte delle rispettabilissime scelte editoriali", si tratta di una "forzatura della comunicazione". E poi polemizza sulla mancanza di guanti nelle fotografie

La campagna per il vaccino antinfluenzale gratuito con protagonisti Rossi, Zeni e il dg di Apss Bordon, pubblicata su tutti i giornali, ha suscitato qualche polemica. Se non altro perché al momento dell'iniezione (forse perché è solo simulata? chi lo sa...) nessuno degli operatori medici indossa i guanti. "Non si discute la promozione vaccinale relativa al vaccino antinfluenzale, quanto piuttosto la scelta dei testimonial che sono stati esibiti quasi fossero degli opinion leader, quando sono invece dei semplici eletti o con incarichi dirigenziali all’interno della Provincia di Trento o di aziende da questa controllate". Al consigliere Claudio Civettini, Civica Trentina, non è piaciuta. Tanto da presentare una interrogazione per chiarire chi abbia deciso di usare come testimonial il presidente Ugo Rossi, l'assessore Luca Zeni e il direttore Apss, Paolo Bordon, ritratti mentre stanno per essere vaccinati. Secondo Civettini, "a fronte delle rispettabilissime scelte editoriali", si tratta di una "forzatura della comunicazione poiché, avrebbe avuto più effetto comunicare alle categorie, attraverso immagini che cogliessero il momento della vaccinazione, con testimonial diretti che fossero contemplati e appartenenti nelle categorie stesse con l’effetto di avere un effetto diretto presso la platea dei direttamente interessati". Semplificando, il consigliere avrebbe preferito vedere come testimonial persone comuni, che rappresentassero meglio l'utenza a cui i vaccini sono dedicati. 

Civettini è poi rimasto colpito dal fatto che, nelle foto promozionali, il personale medico non indossa i guanti, come invece prevede il protocollo sanitario, e sotiene che "il personale sanitario che di fatto inocula il vaccino, deve essere fornito di appositi guanti protettivi, onde evitare spiacevoli possibili conseguenze". E si chiede inoltre, "come mai solo con la 'crema' politica istituzionale non si siano usati". Nell'atto ispettivo, Civettini chiede quindi se "la scelta dei testimonial che è apparsa fotograficamente in tutti i quotidiani locali, con camicia sbracciata e ago in azione su figure apicale della politica trentina e dirigenti di aziende pubbliche, sia frutto di una iniziativa giornalistica o di una conferenza stampa mirata, scelta dalla Giunta e dall'Azienda sanitaria per sollecitare le vaccinazioni antinfluenzali". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Croce Bianca di Trento piange Silvio Maestrelli: la triste scomparsa del ragazzo

  • Campitello di Fassa, ha un infarto al mercatino di Natale: in prognosi riservata

  • Treni, dopo il diretto per Milano arriva anche il Bolzano-Vienna

  • La leggenda di Santa Lucia, "collega" di Babbo Natale

  • Krampus "violenti" a Vipiteno? E' una tradizione, ma la fake news fa il giro del web

  • Incidente mortale sulla A22: furgone contro un camion

Torna su
TrentoToday è in caricamento