Kompatscher: "Al Brennero era già pronto il reticolato"

L'intervento dell'Alto Adige è stato determinante, secondo il governatore Kompatscher, e riconosciuto anche dal presidente uscente austriaco

Al Brennero era già pronto il reticolato insieme a duecento soldati, poi il ruolo dell'Alto Adige è stato determinante nelle trattative con l'Austria: è quento ha dichiarato il governatore altoatesino Arn Kompatscher ai cronisti dell'Ansa. Kompatscher sostiene di essersi mosso autonomamente con il ministro Alfano sulla vicenda della barriera anti-migranti inizialmente annunciata da Vienna come un vero  e proprio "muro" di reticolato. "Nei giorni scorsi il presidente austriaco uscente Heinz Fischer, in una sua visita a Bolzano abbia sottolineato il ruolo da noi avuto nella vicenda" ha sottolineato il governatore. Si attendono le nuove elezioni in Austria per capire quali saranno le prossime mosse del governo di Vienna al Brennero, dove sono comunque già pronte delle strutture per il controllo delle persone e dei mezzi. 

Potrebbe interessarti

  • Controlli dei carabinieri: 76 motociclisti multati in una giornata

  • Valsugana: deviazione fino ad autunno 2019 al viadotto dei Crozi

  • Pasubio: finalmente riaperta la Strada delle 52 gallerie

  • Moto, controlli della Polizia Locale: sorpreso in paese a 100 km/h

I più letti della settimana

  • Disperso nel lago di Garda, torna all'albergo dopo tre giorni

  • Scomparso nel lago, ritorna all'albergo dopo tre giorni: ecco la storia di Maik

  • L'orso M49 è sulla Marzola, la montagna sopra Trento

  • Tragedia sulla Affi-Peschiera: auto travolge tre ragazzi, due perdono la vita

  • Orso M49: la Provincia pubblica, cinque giorni dopo, il video della cattura

  • Orso M49 catturato e fuggito, Fugatti: "Questo dimostra quanto sia pericoloso"

Torna su
TrentoToday è in caricamento