Kompatscher: "Al Brennero era già pronto il reticolato"

L'intervento dell'Alto Adige è stato determinante, secondo il governatore Kompatscher, e riconosciuto anche dal presidente uscente austriaco

Al Brennero era già pronto il reticolato insieme a duecento soldati, poi il ruolo dell'Alto Adige è stato determinante nelle trattative con l'Austria: è quento ha dichiarato il governatore altoatesino Arn Kompatscher ai cronisti dell'Ansa. Kompatscher sostiene di essersi mosso autonomamente con il ministro Alfano sulla vicenda della barriera anti-migranti inizialmente annunciata da Vienna come un vero  e proprio "muro" di reticolato. "Nei giorni scorsi il presidente austriaco uscente Heinz Fischer, in una sua visita a Bolzano abbia sottolineato il ruolo da noi avuto nella vicenda" ha sottolineato il governatore. Si attendono le nuove elezioni in Austria per capire quali saranno le prossime mosse del governo di Vienna al Brennero, dove sono comunque già pronte delle strutture per il controllo delle persone e dei mezzi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trento, accoltellato dalla fidanzata: ragazzo soccorso per strada e trasportato in ospedale

  • Le migliori osterie del Trentino secondo Slow Food

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Camion bloccato dalla neve: arrivano i Vigili del Fuoco con l'autogru

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Pioggia e neve: allerta meteo della Protezione Civile per le prossime 48 ore

Torna su
TrentoToday è in caricamento