Nel 2020 via il ticket sulle ricette

la Giunta Fugatti abolisce il ticket istituito nella scorsa legislatura. Segnana: "Un segnale forte per tutti i trentini". Il ticket poteva variare da 1 a 3 euro

Nel 2020 in Trentino non si pagherà più il ticket sulle ricette. Lo ha deciso la Giunta che sta proponendo il disegno di legge della nuova manovra economico-finanziaria: 5,8 milioni di euro sono stati messi a bilancio per compensare le minori entrate dovute all'eliminazione della "tassa fissa" sulle ricette per farmaci e visite specialistiche.

"Un segnale forte per tutti i trentini - ha detto l'assessore alla Sanità Stefania Segnana -  una misura importante, perché ci consente di tutelare il diritto alla salute in particolare dei cittadini meno abbienti e quindi in definitiva di garantire equità, ma anche di salvaguardare la dignità e i bisogni di salute delle persone".

Il ticket, come detto, era applicato indistintamente su tutte le ricette sia specialistiche che farmaceutiche dal 2015, come disposto da una legge provinciale dell'allora Giunta Rossi. La nuova misura entrerà in vigore a decorrere dal 1° gennaio 2020. Verranno eliminate sia la quota fissa di 3 euro sulle ricette per le prestazioni di assistenza specialistica sia la quota fissa di 1 euro sulle ricette per l'assistenza farmaceutica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Croce Bianca di Trento piange Silvio Maestrelli: la triste scomparsa del ragazzo

  • Campitello di Fassa, ha un infarto al mercatino di Natale: in prognosi riservata

  • Treni, dopo il diretto per Milano arriva anche il Bolzano-Vienna

  • La leggenda di Santa Lucia, "collega" di Babbo Natale

  • Krampus "violenti" a Vipiteno? E' una tradizione, ma la fake news fa il giro del web

  • Incidente mortale sulla A22: furgone contro un camion

Torna su
TrentoToday è in caricamento