Rally: Tabarelli a Scorzè a caccia di punti

Il pilota trentino, al debutto sulle veloci pianure del veneziano, torna alla guida della Mitsubishi Lancer Evo IX R4 per consolidare la seconda piazza nella CRZ.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrentoToday

Riparte dalle campagne della provincia veneziana l'assalto di Daniele Tabarelli alla Coppa Rally ACI Sport, in quarta zona, facendo tappa all'imminente Rally Città di Scorzè, in programma per Sabato 3 e Domenica 4 Agosto. Un debutto, quello del pilota trentino, che per la prima volta si troverà ad affrontare un contesto a lui del tutto inedito, quello composto da prove speciali totalmente pianeggianti. “Credo che l'ultima volta che ho corso in pianura fosse nel 2003” – racconta Tabarelli – “e, se ricordo bene, era la mia seconda stagione da pilota. Era il Rally Colli Morenici Mantovani e correvo con una Peugeot 205 di gruppo N. Sedici anni fa. Ho sempre sentito parlare molto bene di Scorzè, gara ben organizzata e ricca di pubblico appassionato. Siamo contenti di esserci.” Presenza obbligata, quella del portacolori di Omega, in virtù di una classifica provvisoria, della CRZ in quarta zona, che lo vede al secondo posto ma che, al tempo stesso, non gli permette di dormire sonni tranquilli: se il leader provvisorio, Signor, veleggia in solitaria dietro alle spalle del pilota di Nave San Rocco la lotta è accesissima, margine di quattro punti su De Cecco, 5,25 su Bravi e 5,75 su Cescutti, tutti al volante di vetture di classe R5. Un'ardua battaglia per Tabarelli, alla guida della sempreverde Mitsubishi Lancer Evo IX R4 curata da G. Car Sport, che dovrà difendersi dagli attacchi di una concorrenza più evoluta. Ad affiancarlo, come di consueto, troveremo Mauro Marchiori, pedina chiave dell'equipaggio. “Con la nostra fida Mitsubishi Lancer Evo IX” – aggiunge Tabarelli – “stiamo dando il massimo, ne stiamo spremendo ogni singolo cavallo per cercare di restare in lotta con le più evolute R5. Il confronto, sulla carta, è ovviamente impari. Una sfida che ci elettrizza ancora di più. Abbiamo avuto la possibilità di affrontare Bellunese e Carnia sulla Citroen C3 R5 ma, al tempo stesso, siamo consapevoli che in pianura il gap potrà un pochettino ridursi, rendendo la Lancer in grado di battagliare per le posizioni di vertice. L'obiettivo è consolidare il secondo posto nella Coppa Rally ACI Sport di zona. Speriamo di poter riuscire a stare tra i primi cinque dell'assoluta.” Il Rally Città di Scorzè, per la sua edizione 2019, ricalcherà in parte quella dello scorso anno, aprendo il sipario sulla speciale spettacolo “Base” (1,86 km), da affrontare Sabato pomeriggio. Le ostilità riprenderanno la Domenica seguente, otto i tratti cronometrati teatro della sfida: un primo passaggio sul trittico di prove composto da “Resana” (4,06 km), “Fassinaro” (9,65 km) e “Zero Branco” (7,39 km) sarà percorso al mattino, seguito dal secondo nel dopo pranzo. Alle sole “Resana” e “Fassinaro” spetterà il compito di decretare vincitori e vinti, sul terzo giro. “Sarà il penultimo appuntamento di zona” – conclude Tabarelli – “pertanto sarà molto importante uscire da Scorzè con un buon bottino di punti. Sarà una gara tutta nuova per noi, corta ma molto insidiosa per il tanto sporco. Partendo dietro a tutte le R5 pagheremo questo sporco ma non ci spaventiamo. Venderemo cara la pelle. Grazie ad Omega, a G. Car Sport, a Mauro ed alle tante zanzare che ci aspetteranno, assieme al folto pubblico, in prova speciale.”

I più letti
Torna su
TrentoToday è in caricamento