Rally: aria di novità, dal Marca, per Daprà

Il pilota trentino, portacolori di GDA Communication, cambierà casacca, dall'appuntamento trevigiano del CIWRC, debuttando sulla Skoda Fabia R5.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrentoToday

La stagione agonistica 2019 aveva bisogno di un forte scossone ed ecco che, in occasione del tradizionale giro di boa, Matteo Daprà ha deciso di rimescolare le carte, affidando il rilancio alla Skoda Fabia R5 di RB Motorsport, gommata Pirelli. Ad un avvio alquanto promettente sulla Hyundai i20 R5 di S.A. Motorsport Italia, quinto assoluto e secondo di classe al Mille Miglia, hanno fatto seguito due pesanti zeri all'Elba, condizionato da vari problemi, ed al Salento, ritiro per una toccata, che lo hanno allontanato dal vertice. Una scelta tecnica dettata da un trend specifico e costante, per questa prima parte di stagione, con ben otto posizioni su dieci, della classifica provvisoria del Campionato Italiano WRC, nella Coppa ACI Sport R5, occupate dalla vettura della casa ceca. “Al Mille Miglia eravamo partiti davvero bene” – racconta Daprà – “e, ad essere onesti, eravamo anche oltre le nostre aspettative. Purtroppo le successive uscite all'Elba ed al Salento, per molteplici motivi, non sono state positive ci hanno visto uscire senza nessun punto utile per il campionato. Abbiamo deciso di optare per la Skoda Fabia R5, ringraziando sin da ora il team RB Motorsport per la fiducia data, perchè dà l'impressione di essere una vettura più facile da portare al limite. Un particolare ringraziamento lo vorrei fare a Matteo Romano, di Pirelli, perchè ci ha aiutato tantissimo. Una presenza costante, un supporto di altissima professionalità. Tanto di cappello. Grazie. Abbiamo bisogno di divertirci e di ritrovare la serenità dei giorni migliori.” Se il treno per il successo finale risulta ormai perso, con Pinzano e Carella che si giocheranno il titolo in un testa a testa, il gradino più basso del podio è ancora alla portata del portacolori di GDA Communication, il quale figura attualmente al settimo posto, a quota dodici punti assieme a Re e Santantonio, con un ritardo di sole sette lunghezze dalla terza piazza di Miele. Sono infatti ancora tre gli eventi validi per il CIWRC a calendario: si inizierà dall'imminente Rally della Marca, in programma per i prossimi 28 e 29 Giugno, per poi trasferirsi a Cuneo, per il rientrante Rally di Alba (27 e 28 Luglio), e concludere l'annata in Trentino, con il Rally San Martino di Castrozza (13 e 14 Settembre). Tre assi nella manica che, se ben giocati, consentiranno a Daprà, in coppia con il fido Fabio Andrian alle note, di invertire la rotta di un'annata nata sotto ben altre aspettative. Rispettando la tradizione anche la trentaseiesima edizione del Marca aprirà i battenti, al Venerdì sera, con la speciale spettacolo “Zadraring” (2,40 km), che accompagnerà i concorrenti verso la giornata di gara vera e propria, quella del Sabato. Otto i crono sul in programma: tre passaggi su “Monte Cesen” (21,52 km) e su “Monte Tomba” (12,08 km), alternati da due su “Arfanta” (8,04 km). “Il Marca è una delle gare più belle in assoluto” – aggiunge Daprà – “e amo il Tomba tanto quanto il Manghen. Obiettivo? Ritrovare la tranquillità per tornare ad essere competitivi.”

I più letti
Torna su
TrentoToday è in caricamento