In montagna senza smartphone: il rifugio è gratis

Cinque giorni senza telefonino, per vivere fino in fondo la montagna, in armonia con noi stessi ed avere qualcosa da raccontare al ritorno

Vacanze gratis? Sì, a patto che siano vacanze "disconnesse". L'idea è venuta ai rifugisti delle Dolomiti del Civetta, del Pelmo e della Marmolada, zona devastata dalla tempesta Vaia dell'ottobre 2018. Un pacchetto vacanze che comprende vitto e alloggio dal 13 al 17 settembre. Unica condizione: lasciare a casa lo smartphone.

Un modo per vivere la montagna integralmente, senza l'ossessione di dover postare foto ed aggiornamenti sulle proprie ferie. Ma portando sicuramente a casa qualcosa da raccontare, una volta tornati. L'idea è stata rilanciata dal blog Montagna.tv (clicca qui) e sta riscuotendo un certo successo: per candidarsi occorre compilare il questionario disponibile su sito recharge.heartofthedolomites.org dando prova della propria motivazione, entro il 9 agosto.

La vacanza "offline" non sarà solo contemplativa: gli organizzatori hanno previsto momenti di aggregazione in cui parlare gli uni con gli altri dal vivo, con voce reale, per sviluppare nuove amicizie e condividere insieme del tempo svolgendo piccoli lavori nei boschi e lungo i sentieri. Un buon modo per staccare la spina che ci collega con il mondo virtuale, e connettersi con la montagna e con noi stessi.

Potrebbe interessarti

  • Rovereto, scoperte due specie arboree ignote alla scienza

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Mezzi pubblici, novità per le bici pieghevoli: il trasporto sarà gratis

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

I più letti della settimana

  • Coppia di 40enni trentini nuda in un campo per fare sesso: multata

  • Incidenti, pauroso schianto moto-camper: motociclista portato via in elicottero

  • Cosa fare a Trento nel week-end: musica dal vivo, feste e castelli aperti

  • Cosa fare Ferragosto: cultura, musica e buona cucina

  • Tamponamento a catena: in sette all'ospedale compresi due bimbi

  • Tragedia in alta quota, sbatte contro la parete e precipita: morta base jumper di 30 anni

Torna su
TrentoToday è in caricamento