Tartaruga asiatica nel lago di Garda attacca i pulcini di germano reale

"E' pericolosa per l'ecosistema" spiega il direttore del Parco Natura Viva, la colpa però è di un altro animale: l'uomo

La femmina di Pelodiscus sinensis, trovata nel Garda

Una specie aliena nel Lago di Garda. Ed efettivamente, guardando le foto della tartaruga Pelodiscus sinensis ritrovata nelle acque del Benaco, si ha la sensazione di un "alieno". Il fatto è che quella tartaruga dal guscio molle e dal naso che ricorda le rappresentazioni fumettistiche degli extraterrestri, non dovrebbe essere lì, nel più grande lago italiano, bensì nei fiumi del Sud-est asiatico. 

L'esemplare, segnalato da alcuni bagnanti, è stato catturato dai carabinieri forestali del Nucleo Cites ed affidata, come racconta Veronasera.it (clicca qui) al Parco Natura Viva di Bussolengo. Si tratta di una specie invasiva che, se immessa in un ambiente diverso da quello  di origine, può avere effetti disastrosi sull'ecosistema. In particolare sulle altre specie animali: la femmina di Pelodiscus sinensis ha già predato alcuni pulcini di germano reale, specie di anatra autoctona.

Alcuni turisti stavano osservando dei pulcini di germano reale che nuotavano dietro la madre. All’improvviso, è spuntato qualcosa sul pelo dell’acqua e i due piccoli sono stati trascinati giù

Cesare Avesani Zaborra, direttore scientifico del Parco

La colpa, come sempre accade in questi casi, èè di un altro animale, che ha sempre meno rispetto per gli equilibri naturali: l'uomo. “Quella tartaruga è finita nel Lago di Garda perché qualcuno l’ha acquistata e poi l’ha abbandonata illegalmente - prosegue Avesani Zaborra - senza curarsi del fatto che inserire una specie estranea nel nostro ecosistema, significa alterarlo con conseguenze molto pericolose". Ulteriore beffa è che la protagonista incolpevole di questa storia risulta anche inserita nella Lista Rossa IUCN come “vulnerabile” di estinzione.
 

Potrebbe interessarti

  • Rovereto, scoperte due specie arboree ignote alla scienza

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Rientro dal Ferragosto: A22 da "bollino nero"

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

I più letti della settimana

  • Coppia di 40enni trentini nuda in un campo per fare sesso: multata

  • Incidenti, pauroso schianto moto-camper: motociclista portato via in elicottero

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Cosa fare a Trento nel week-end: musica dal vivo, feste e castelli aperti

  • Cosa fare Ferragosto: cultura, musica e buona cucina

  • Tragedia in alta quota, sbatte contro la parete e precipita: morta base jumper di 30 anni

Torna su
TrentoToday è in caricamento