Volontari a caccia di rifiuti nella forra del Fersina

Un luogo impervio ed inaccessibile, ma a rimanere celato non è, purtroppo, solo il fiume con le sue bellezze

Una forra inaccessibile, dove il fiume scorre tra le rocce, decine di metri sotto al grande viadotto della Valsugana. E' proprio l'inaccessibilità a rendere così spettacolare la forra del Fersina a Ponte Alto, ma purtroppo ne ha determinato anche l'utilizzo come "discarica" negli anni. Il fiume e le sue bellezze, dall'alto, sono invisibili, ma lo sono altrettanto i rifiuti, accumulatisi negli anni. 

Nel weekend un gruppo di volonari per la prima volta si è inoltrato nella forra per ripulirla da copertoni, lavatrici,ed altri "tesori" abbandonati in un ambiente altrimenti intatto. L'operazione è nata da un accordo tra Guide Alpine, Ecomuseo dell'Argentario, Vigili del Fuoco e Circoscrizione. Armati di sacchi, corde e carrucole e tanta buona volontà i volontari hanno raccolto quanti più rifiuti possibile, issandoli con una teleferica sulla vecchia strada dei Crozi per poi caricarli sui furgoni e portarli dove dovrebbero esse normalmente smaltiti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Guardia medica non si presenta al lavoro: denunciato per interruzione di servizio

  • Meteo

    Meteo: un'altra settimana tra pioggia e sole, le temperature tornano nella norma

  • Cronaca

    Ragazzo scomparso da casa, l'appello su facebook: "Aiutateci a ritrovarlo"

  • Incidenti stradali

    Tangenziale in tilt nel primo mattino per due incidenti

I più letti della settimana

  • Incidente in A8: muoiono due trentini di 29 e 21 anni

  • Si sente male e cade a terra: giovane papà muore lasciando moglie e figlioletto

  • In treno da Trento al mare: due Frecciargento per la Riviera romagnola

  • Forbes, 5 città italiane da visitare prima che lo facciano tutti: Trento c'è

  • Scende dal camion e corre nudo in autostrada facendo la 'v' di vittoria: portato in ospedale

  • La Provincia assume disoccupati per ripristinare i sentieri danneggiati dal maltempo

Torna su
TrentoToday è in caricamento