Un nuovo parco nell'area vuota tra viale Verona e Madonna Bianca

Nel cosiddetto "Prato grande" di viale Verona sorgerà un nuovo parco giochi senza barriere

Un nuovo parco a Madonna Bianca. L'area c'è già ed è un grande prato, oggi vuoto. Da alcuni anni si parla del progetto, oggi esecutivo, presentato dal Comune in collaborazione con la Onlus Anfass, che ha collaborato alla stesura del pian per creare un parco a misura  di disabili.  L'area si trova lungo Viale Verona, larga 50 metri e lunga 160. Il progetto prevede tre anelli allineati disegnati dai viali di contorno e separati da superfici destinate alla sosta ed alle attrezzature ludiche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A questi si aggiunge un tracciato perimetrale, che sale verso est al limite del bosco, con sedute ombeggiate nel tratto centrale rialzato. L'area prevede due aree gioco, per il beach volley in sabbia e per il basket in asfalto rivestito da resina acrilica, protette da reti parapalloni di sei metri di altezza. Altre due aree gioco saranno riservate ai bambini, pavimentate in modo da garantire l'accessibilità anche alle carrozzine, con giochi in acciaio e legno, raggruppati in base alla fascia di età degli utilizzatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: focolaio in Trentino

  • Schianto in moto: muore 46enne, gravissima l'amica

  • Viveva in Trentino e aveva circa 20 anni il ragazzo trovato morto su un treno

  • "Non si affitta a trentini": la protesta in Puglia contro l'abbattimento dell'orsa

  • Trovato il corpo senza vita di un giovane sopra al treno proviente da Trento

  • Incidente mortale in A22, la vittima è Mirko Bertinazzo

Torna su
TrentoToday è in caricamento