Povo-Villazzano: ciclabile sì, ma "a pezzi"

Dopo le firme di 1500 residenti, rimbalzate dalla Provincia al Comune quest'ultimo chiarisce: espropri al via, ma l'opera si farà a lotti

La provinciale tra Povo e Villazzano

Dopo aver presentaqto 1500 firme al Consiglio provinciale chiedendo che l'ammministrazione provinciale accelerasse la realizzazione di un'opera molto attesa nei giorni scorsi, il comitato spontaneo di famiglie e associazioni di Povo e Villazzano che chiedono la pista ciclabile tra i due paesi ha incontrato il sindaco Andreatta ed il vicesindaco Biasioli, per consegnare una raccolta di firme finalizzata a sollecitare la realizzazione del percorso ciclopedonale Villazzano-Povo”.

Il drastico ridimensionamento dei trasferimenti riservati ad opere pubbliche attuato con la manovra finanziaria locale - da 41 milioni a 28 – ha imposto di dare priorità ad opere indispensabili quali la realizzazione di scuole .

Il collegamento ciclabile fra i due sobborghi è comunque rafforzato da un progetto esecutivo e vari espropri già attivati. Al fine di renderlo concretizzabile il vicesindaco Biasioli valuterà con la parte tecnica la fattibilità dell'opera per singoli lotti, in modo tale da suddividere nel tempo lo sforzo economico

Potrebbe interessarti

  • Rovereto, scoperte due specie arboree ignote alla scienza

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

  • Rientro dal Ferragosto: A22 da "bollino nero"

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Cosa fare a Trento nel week-end: musica dal vivo, feste e castelli aperti

  • Cosa fare Ferragosto: cultura, musica e buona cucina

  • Tragedia in alta quota, sbatte contro la parete e precipita: morta base jumper di 30 anni

  • Tamponamento a catena: in sette all'ospedale compresi due bimbi

  • Incidente sulla A22, schianto auto-camion: traffico in tilt

Torna su
TrentoToday è in caricamento