Un parco per gli "orsi problematici", forse in Bondone: ok del Consiglio

Una struttura recintata dove mettere gli esemplari "problematici", anche in risposta alla recente legge che prevede l'abbattimento. Via libera della Giunta

Approvato all’unanimità, l'ordine del giorno di Giacomo Bezzi, che riprende un’idea più volte presentata dal consigliere di Forza Italia, e impegna la Giunta a valutare la possibilità la progettazione di un parco, delimitato da recinti elettrificati e idonei, per ospitare gli orsi problematici.

Una risposta, ha aggiunto il consigliere, alla situazione problematica, anche da punto di vista politico e giuridico di fronte al ricorso del Governo contro la recente legge su lupi e orsi. I posti dove realizzare questo parco ci sono, a partire dal Bondone, ha aggiunto, e c’è la possibilità di realizzare una struttura importante anche per lo sviluppo turistico e l’immagine col Trentino.

L’assessore Dallapiccola ha detto che dal punto di vista della filosofia di fondo la Giunta non è d’accordo, ma sul piano tecnico c’è la disponibilità a ragionare e quindi c’è stato il via libera del governo provinciale. Ad oggi per la rimozione di orsi considerati problematici l'amministrazione provinciale ha utilizzato, in due casi, il Centro di Recupero Avifauna Selvatica  del Casteller. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion divorato dalle fiamme in A22: autostrada chiusa

  • Una turbolenza chiude la vela del parapendio e lo fa precipitare da 2mila metri: morto

  • Vivaio di meli senza pagare le tasse: imprenditore arrestato,giro d'affari di 10 mln

  • Lotta ai tumori: premiato il lavoro di una giovane chimica trentina

  • Poliziotto trascinato da una moto in fuga sulla statale per 500 metri: in prognosi riservata

  • Camion perde il carico sulla "Maza": traffico in tilt tra la Busa ed il Garda

Torna su
TrentoToday è in caricamento