Riduzione del Parco della Lessinia: via 2.000 ettari, il 'sì' della commissione regionale

Passa la proposta leghista, compatto il fronte dei contrari: "Favorita la lobby dei cacciatori"

Parco Naturale della Lessinia "ridotto" di 2.000 ettari. Il progetto di ridimensionamento ha avuto l'approvazione della Seconda commissione della Regione Veneto. 

La proposta, naturalmente, ha scatenato una battaglia che vede un compatto ed agguerrito "fronte del no" tra Movimento 5 Stelle e Partito Democratico, oltre a 114 associaizoni animaliste ed ambientaliste che criticano fortemente la riduzione della superficie di un parco che ospita, tra le altre specie, diverse decine di esemplari di lupo, che sconfinano in Trentino.

Lessinia: la marcia di protesta dei 10.000

La battaglia politica, come spiega Verona Sera, è però ancora aperta. L'iter del progetto di legge prevede un passaggio in prima commissione, un nuovo passaggio in seconda commissione e poi il voto definitivo da parte del consiglio regionale. E' in assoluto la prima volta, in Italia, che si restringono i confini di un'area naturale protetta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coranavirus, supermercati presi d'assalto anche in Trentino

  • Un caso di Coronavirus in Alto Adige

  • Violenza sessuale, chiuso il bar H/àkka/. Lo staff: "Profondamente feriti, valuteremo se proseguire"

  • Vastissimo incendio, la montagna brucia da due giorni e le fiamme lambiscono le case

  • Gravissimo incidente in A22, auto si schianta contro un tir: muore un uomo

  • Nuovo caso di coronavirus in Trentino: è una donna del Lodigiano in vacanza a Folgarida

Torna su
TrentoToday è in caricamento